Brandon Boyd si diletta nella pittura, disegno sin da quando era giovanissimo ed è affinando queste arti che ha trascorso gli ultimi 5 anni della sua vita, rallentando l’attività di musicista che ha visto l’uscita a Settembre 2013 del suo progetto solista parallelo chiamato “Sons Of The Sea”.

Sotto potete trovare i link per ascoltarvi le 2 interviste condotte da Laura Gramuglia in data 1 Novembre alla Galleria Ono Arte di Bologna, assaltata da un nutrito gruppo di fan

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61