Event Horizon è il secondo disco dei Matinée, band abruzzese d’adozione britannica. Tra il pop e il rock dal profumo internazionale.

“Un album per guardare al futuro con coraggio e positività, per puntare lo sguardo avanti e in alto, al futuro e nello spazio.”

Event Horizon è uscito il 27 marzo per Neon Tetra Records, contiene 10 tracce, o meglio 9 più una doppia versione radio del brano Summer Sun.

La storia dei Matinée nasce sulla costa abruzzese e prosegue nell’East London dove Luigi, Alfredo, Giuseppe ed Alessio si son trasferiti con ottimi risultati. I 4 hanno dapprima intrapreso la carriera di cover band dei Franz Ferdinand, conoscendo personalmente la band scozzese ed aprendo alcune date, soprattutto italiane. Il nome stesso della band viene da un brano dei Franz Ferdinand, The dark side of the matinée.

Nel 2014 esce These Days, il loro primo disco di inediti, molto apprezzato da stampa e fan di oltremanica, meno conosciuto nel Bel Paese.

La band ha aperto concerti di band del calibro di The Lumineers, Doughter, Carl Barat dei The Libertines, Razorlight, We Are Scientists e tanti altri.

Nel 2016 è uscito il video di Empty, brano inserito in questo secondo album, Event Horizon.

L’album ha visto la partecipazione di Chris Geddes (Belle & Sebastien) e la produzione di Tony Doogan, già al lavoro con artisti del calibro di Mogwai, Libertines e Glasvegas.

Le canzoni dei Matinée sono in classico stile indie-rock britannico. Melodici, intensi, ben costruiti e con un tappeto musicale corposo. Gli incisi elettronici si fondono con le chitarre distorte e la batteria in 4/4. La giusta dose di ballabilità unita a suoni leggeri e testi anche profondi.

ASCOLTA IL DISCO DELLA SETTIMANA