Radio Città Fujiko espatria per un’ora e approda in Giamaica con All You Need is Ska, l’appuntamento settimanale con il ritmo in levare in compagnia di Peter e Checco. Sarà un’ora di puro Ska original con due grandi nomi di quel periodo: Desmond Dekker e Baba Brooks

Seconda puntata dedicata allo Ska delle origini, anche noto come Blubeat agli inizi degli anni ’60, in quell’isola caraibica che proprio in quegli anni (1962) conquistava la propria indipendenza.

Sono gli anni dei primi Sound System e i primi dj, il mento cambia il suo accento e si trasforma in Ska, travolgendo la Giamaica con boom di cantanti e gruppi che in breve tempo colonizzeranno l’Inghilterra e gli Stati Uniti.

Nel 1961 un giovane Desmond Dekker, spinto dai colleghi e dalla nuova ondata musicale, lascia il suo impiego di saldatore e cerca fortuna come cantante. La trova nel 1963, quando Leslie Kong, fondatore e gestore della leggendaria etichetta discografica Beverley’s, produce il suo primo singolo, “Honour Your Father And Mother” che sbarca immediatamente anche in Inghilterra grazie a Chris Blackwell e la sua Island Records. Seguono “Sinners Come Home” e “Labour for Learning”, ma è con “King of Ska”, suonata dai Maytals (rinominati per l’occasione Cherrypies), che Dekker raggiunge l’olimpo dello Ska.

Questo è solo l’inizio della prima parte di questa puntata dove ascolteremo uno dei padri fondatori della musica in levare, mentre nella seconda parte parleremo di Oswald “Baba” Brooks, trombettista jazz giamaicano che ha collaborato con i più importanti gruppi Ska di quegli anni come gli Skatalities e Prince Buster contribuendo all’evoluzione musicale con la sua tromba e il suo Jazz.

Stay Tuned, Stay Skanking!

1) Desmond Dekker – Honour your mother and father

2) Desmond Dekker – Get up Edina

3) Desmond Dekker – Parents

4) Desmond Dekker – Labour for learning

5) Desmond Dekker – King of Ska

6) Desmond Dekker – Mount Zion

7) Baba Brooks – Portrait of my love

8) Baba Brooks – Don’t leave me (with The Techniques)

9) Baba Brooks – I want my cock (with Owen & Leon Silveria)

10) Baba Brooks – Magnificent Ska (feat. Lyn Taitt)

11) Baba Brooks – Night food (with Drumbago)

12) Baba Brooks – Boat ride (with The Skatalites)

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61