”ratm”/

Questa mattina la demolizione del Ponte Morandi a Genova, che aveva generato preoccupazione per i rischi ambientali. Se i dati ufficiali di Arpa negano presenze significative di amianto, il livello delle polveri sottili dopo la demolizione ha subito un forte incremento. Ma a preoccupare, soprattutto, è il fatto che non si conosca il destino delle macerie: saranno smaltite (e dove?), o riutilizzate per la costruzione del nuovo ponte? Ne abbiamo parlato col presidente di Legambiente Liguria Federico Borromeo.

ASCOLTA L’INTERVISTA A FEDERICO BORROMEO:

Servizio di Elias Deliolanes