Luca Alessandrini, direttore dell’Istituto storico “Parri” promuove il disegno di legge che mira a punire la propaganda fascista e nazista: “Sono contrario a punire il negazionismo, ma qui si tratta di istigazione a delinquere, specie in un’epoca di incertezza e frustrazione come quella attuale, dove l’ideologia fascista ha un potere attrattivo”.

ASCOLTA L’INTERVISTA A LUCA ALESSANDRINI:

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61