Un’ intervista ad un gran personaggio: Stephan Hantel in arte SHANTEL. (in audio a fine pagina)

Inutile dire che quello di ieri sia stato un concerto fantastico, pieno di allegria e di tanti protagonisti: fiati, fisa, partizani, balli sfrenati e bottiglie di spumante aperte a fine concerto hanno coronato una splendida esibizione.

Shantel e la sua Bucovina Orkestar hanno saputo interagire con il pubblico in maniera superba, tanto da riportarmi ai Mano Negra di Manu Chao alle sue prime esibizioni.

da Music Club:

Shantel – alias Stefan Hantel, il poliedrico musicista e produttore – “king of the Balkan dancefloor” (Mondomix), è stato il vincitore del BBC Award 2006, raggiungendo il primo posto della World Music Charts europea. Il suo ultimo album \”Bucovina Club Vol 2“ è stato votato come la miglior produzione dell\’anno dalla rivista inglese Songlines, ottenendo ampio spazio su NME & Rolling Stone. Anche televisioni tedesche e francesi (ZDF, ARD & Arte) gli hanno dedicato ampi servizi ed al momento Shantel è riconosciuto e ripettato nel Mondo per il suo inebriante stile, un miscuglio di Balkan Beats, Gypsy-Grooves, Freestyle Electronica e di Russian-Disco. Il suo impareggiabile mix di storie fantastiche, passione, fuoco ed anarchia ha reso Shantel & Bucovina Club uno dei generi musicali più eccitanti del nostro pianeta, trascinando le platee del mondo, come quelle dello State Opera House a Berlino o della Brixton Academy a Londra, e così come quelle del Tim Festival a Rio de Janeiro, del Cabaret Sauvage a Parigi o del mitico festival Transmusicales a Rennes. Shantel ha appena teminato un tour speciale con l\’attore inglese Borat aka Ali G. aka Sasha Baron Cohen ed al momento sta lavorando alla colonna sonora del prossimo film di Fatih Akin (conosciuto per il suo innovativo e toccante film \”La Sposa Turca\”, vincitore dell\’Orso d\’Oro di Berlino) ed al suo nuovo album che sarà intitolato “Disko Partizani“ che è previsto a Maggio 2007. Shantel e la sua Bucovina Orchestar portano alla pura e nuda euforia e le loro serate decollano come una volta facevano quelle house e techno. Vogue ha scritto “Shantel//Bucovina Club è probabilmente la più promettente serata ed idea musicale dall\’avvento dell\’acid house.\” Non c\’è dubbio visto che Shantel ha saputo mixare la magia della musica dell\’Est con il battito hi-tech. La sua è musica che unisce diverse età, gruppi e nazionalità, non con stile politically correct, ma in modo multi-culturale e coinvolgente. Quindi, mettetevi comodi sul sofà, versatevi la vodka e che la festa abbia inizio.

Articolo precedenteLa domenica di Radio Città Fujiko
Articolo successivoRevisionismo e negazionismo, quale Giornata della Memoria?