Il mondo della comunicazione e del marketing digitale attira sempre più persone per cui sono in tantissimi a chiedersi quale sia il percorso di studi ideale per trovarvi impiego.

Il punto è che la comunicazione così come il marketing sono ambienti molto ampi dove convivono tantissime figure professionali tecniche, operative, strategiche e manageriali.

Per questo per entrare a lavorare in un’agenzia di comunicazione non c’è un vero e proprio percorso di studi unico come accade in altri campi come l’ingegneria o la medicina, ma una serie di possibili strade percorribili. Vediamo quali sono.

Percorsi di studio universitari

Il percorso di studi preferenziale a partire dagli anni universitari è quello delle discipline afferenti al campo della comunicazione. Esistono vari indirizzi di studio in questo campo che declinano gli esami e la formazione sia verso un approccio più pratico o più didattico. Per esempio ci sono i percorsi di studio che formano gli studenti in linguaggi di programmazione e informatica generale, che preparano a creare siti web, app e tutti gli applicativi software per chi ha più dimestichezza con questo ambiente.

Approcci e esiti formativi

Oppure esistono i percorsi di studio in grafica che, ovviamente, forniscono tutti gli strumenti formativi per imparare a progettare layout e contenuti visuali utilissimi nel mondo della comunicazione. Infine ci sono le lauree triennali o specialistiche che si approcciano a questo mondo dal punto di vista della sociologia, della psicologia e delle neuroscienze.

Queste sono utilissime per comprendere i fondamenti della comunicazione e preparare gli studenti a condurre, gestire e ideare campagne di ogni sorta. In questo caso esistono corsi di studi universitari specializzati sul mercato e altri che, invece, declinano certe competenze al mondo della comunicazione pubblica, politica o di impresa.

Formazione e carriera post laurea

Dopo la laurea ci sono un’infinità di percorsi formativi sia di alta specializzazione che di taglio accademico che l’aspirante lavoratore nel mondo della comunicazione potrà decidere di frequentare.

Ci riferiamo a master, corsi pratici e tantissime altre occasioni per le quali non sono importanti solo le nozioni acquisite ma anche la capacità dei frequentanti di intessere relazioni e capire per quale tipo di mansione si sentono più portati. Il punto è che per lavorare nel mondo della comunicazione è importante capire prima di tutto in quale nicchia desideriamo entrare e poi agire per conoscerla meglio, studiarla e approcciarla.

Non è un mercato chiuso ma aperto a chiunque sia appassionato e desideroso di entrare. Tuttavia è anche un ambiente molto competitivo e meritocratico dove contano parecchio le competenze acquisite e l’esperienza maturata per cui il primo passo fondamentale dopo gli studi sarà necessariamente quello di procedere tramite stage formativi e tirocini.

Queste occasioni sono ideali per conoscere nuove persone e farsi conoscere nell’ambiente acquisendo competenze dalle figure esperte. Si tratta di un passaggio essenziale per iniziare a creare il proprio personale curriculum vitae da arricchire anno dopo anno e con il quale presentarsi in futuro sul mercato del lavoro.

Articolo precedenteIl vino “sostenibile” della Slow Wine Fair
Articolo successivoPlay list Puntata n. 12 di Domenica 20 Marzo 2022