La fondazione Italiana Sommelier, BIBENDA, Associazione Italiana Sommelier dell’Olio, ASSOVER (Associazione Sommelier dell’Olio e del Vino Emilia-Romagna), promuovono la seconda edizione del concorso fotografico e letterario “AEMILIA, le terre, le anime, i tempi”, erede dell’esperienza del 2018 patrocinata dalla Regione Lazio e dall’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani).

Un concorso che riavvolge il nastro delle eccellenze.

Abbiamo avuto il piacere di entrare nel vivo delle dinamiche del concorso attraverso le parole di Maurizio Saggion, presidente della fondazione Bibenda.

Il concorso letterario-fotografico AEMILIA- le terre, le anime, i tempi nasce con un obiettivo: narrare l’Emilia delle eccellenze ed attraverso i simboli del vino e dell’olio, provare a sentirsi parte di una storia antica e qualitativa.
Nell’approcciarsi alle eccellenze enogastronomiche di una terra, non bisogna fermarsi al bicchiere di vino o al giro d’olio ma è, invece, importante risalire al percorso creativo che ha portato alla qualità attuale. Dietro alla ricerca che sottende tutte le produzioni umane si celano emozioni e meccaniche che vale la pena portare alla luce.
Sostiene Maurizio Saggion che il trattino tra Emilia e Romagna è un ponte che collega culture profonde ed antiche da valorizzare.

È possibile partecipare al concorso attraverso tre modalità: da una ad un massimo di due fotografie (corredate dal nome dell’autore, luogo e data dello scatto), un racconto in lingua italiana ( lunghezza massima 4 cartelle ) oppure racconto e fotografie insieme. La partecipazione al concorso è gratuita. Per conoscere di più sulla cerimonia di premiazione, i tempi e le modalità di partecipazione, gli interessati possono consultare il loro sito. Con i lavori presentati dai partecipanti, gli organizzatori del concorso si propongono di creare un volume di racconti che comprenda storie diverse che si intersecano ed, inoltre, una mostra fotografica itinerante che rimanda al dualismo del gusto per la cultura e della cultura del gusto.

Bruna Accardo

ASCOLTA L’INTERVISTA A MAURIZIO SAGGION:

Articolo precedenteColpo di Stato in Myanmar, i militari arrestano Aung San Suu Kyi
Articolo successivoSmart working: come lavorare da casa in sicurezza