Concerto di Natale per i bambini di Namaste

L’Ensemble Zipangu, Ensemble Contemporaneo del Teatro Comunale di Bologna, diretto da Fabio Sperandio, con il contralto Aloisa Aisemberg si esibiranno in un concerto di Natale proponendosi di raccogliere fondi a sostegno del progetto Sarasvathi per le case famiglia dell’Organizzazione di volontariato bolognese Namaste onore a te.

Il progetto solidale mira ad arricchire la vita dei bambini delle case famiglia con lo studio della musica tradizionale indiana in collaborazione con i musicisti del luogo, regalandogli così delle ali per volare. Le 6 case famiglia, gestite dall’Organizzazione di volontariato Namaste onore a te, accolgono 113 bambini dai 5 ai 20 anni e sono situate nello Stato del Kerala, nel Sud dell’India.

In collaborazione con il Comitato Piazza Verdi e Otello Ciavatti.

Domenica 22 dicembre, dalle ore 11:00 alle ore 12:30

Angelica – Centro di Ricerca Musicale – Teatro San Leonardo

Via San Vitale, 63 – Bologna

Ingresso al concerto gratuito, ma con una gradita offerta responsabile

Pagina evento:
https://www.namaste-adozioni.org/concerto-di-natale-per-i-bambini-di-namaste-domenica-22-dicembre/

Link dei progetti di Namaste da finanziare:
https://www.namaste-adozioni.org/india/diritto-allo-studio/saraswati-progetto-musica/

PROGRAMMA

ENSEMBLE ZIPANGU

Fabio Sperandio – direttore

Aloisa Aisemberg – contralto

S. Scodanibbio (1956-2012)
Vanishing places (2007), da Madrigali di Monteverdi

O. Respighi (1879-1936)
Il Tramonto (1914) per mezzosoprano e orchestra d’archi

B. Maderna (1920-1973)
Alba (1939) per contralto e orchestra d’archi

L. van Beethoven / G. Mahler
Quartetto in fa min.op.95 “Serioso” (1810), versione per archi di G. Mahler
___Allegro con brio
___Allegretto ma non troppo (re maggiore)
___Allegro assai vivace, ma serioso
___Larghetto espressivo
___Allegretto agitato

Namaste onore a te OVD:

Namaste onore a te è un’organizzazione di volontariato, laica, apolitica, che da oltre 20 anni lavora attivamente per garantire a bambini e ragazzi, in condizione di povertà, il diritto allo studio e alla salute tramite il sostegno a distanza e l’istituzione di realtà educative. Realizza progetti di formazione, sviluppo, imprenditoria rivolti particolarmente alle donne, che vivono in condizioni di disagio sociale ed economico, aiuta anziani e malati in difficoltà.

www.namaste-adozioni.org

Fabio Sperandio:

Fabio Sperandio si è formato come violinista alla scuola di Salvatore Accardo presso l’Accademia Stauffer di Cremona e di Ana Chumachenco alla Musikhochschule di Monaco di Baviera. Ha vinto numerosi premi e si è esibito in veste di solista e in varie formazioni da camera in Italia e all’estero. Si è avvicinato alla direzione seguendo le lezioni di Emilio Pomarico a Milano, studiando in seguito con Piero Bellugi, Luciano Acocella e Ralf Weichert. Lo studio della composizione lo ha portato ad approfondire il linguaggio degli autori contemporanei, debuttando come direttore per il Festival Angelica di Bologna con un programma dedicato a compositori canadesi. È membro dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e direttore dell’Ensemble Zipangu.

Aloisa Aisemberg:

Aloisa Aisemberg appartiene a una famiglia di musicisti. All’età di quattro anni inizia lo studio del violino e nel 2008 consegue la laurea di primo livello presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro. Dal 2011 al 2015 collabora con l’Orchestra Giovanile L. Cherubini, diretta dal M° Riccardo Muti. Nel dicembre 2018 debutta il ruolo di Rosina nel Barbiere di Siviglia presso il Teatro Nazionale di Sarajevo in un allestimento promosso dall’Ambasciata Italiana con il progetto del Gruppo Zero Positivo e sotto la direzione del M° Giovanni Di Stefano. Nella stagione 2019-20 interpreta la Contessa di Ceprano nel Rigoletto e la cover di Rosina nel Barbiere di Siviglia presso il Teatro Comunale di Bologna, replicate poi nella tourneé in Giappone nel giugno 2019. Nell’aprile 2019 canta nell’opera Sinfonia delle Stagioni scritta dal compositore Nicola Piovani per commemorare i dieci anni dal terremoto dell’Aquila. Nel settembre 2019 interpreta il ruolo della Baronessa di Champigny nell’opera Il Cappello di Paglia di N. Rota per la stagione lirica del Teatro di Sassari.

Ensemble Zipangu:

L’Ensemble Zipangu, Ensemble Contemporaneo del Teatro Comunale di Bologna, fondato da Silvia Mandolini e Fabio Sperandio, trae il suo nome dal omonimo pezzo di Claude Vivier e si propone la diffusione di musica contemporanea per archi. Nasce all’interno del Teatro Comunale di Bologna dall’incontro di musicisti con una già intensa attività alle spalle e attratti da nuovi repertori. Oltre alle individuali esperienze in qualità di cameristi e solisti con orchestra, comprende al suo interno vincitori di premi nazionali e internazionali ai concorsi per solisti e in formazioni cameristiche, fondatori di trii e quartetti, ideatori e curatori di rassegne musicali. L’Ensemble Zipangu ha esordito ufficialmente nell’edizione 2012 del Festival AngelicA, eseguendo musiche di Vivier e Gubaidulina, ed è stato invitato nello stesso anno a partecipare al Festival MITO/Settembre Musica di Milano e Torino, presentando musiche di Schoenberg, Vacchi e Vivier.