Continuano gli eventi bolognesi musicali, e questa sera al Tutto Molto Bello, suona Colombre che proporrà il suo ultimo disco “Corallo”, uscito a marzo per Bomba Dischi, e le altre sue canzoni con un trio acquatico e tentacolare, sarà infatti accompagnato da Fausto Cigarini al violino e da Daniele Rossi al violoncello. Così, perlomeno sott’acqua la musica è esistita ed esisterà anche quest’estate, nonostante tutto.  

Stasera sul palco all’Arena Puccini del Tutto Molto Bello ci sarà Giovanni Imparato, in arte Colombre, come il mostro marino del racconto di Buzzati, da cui prende il nome. Un mostro che ad un certo punto affiora dall’acqua pubblicando nel 2017 l’album Pulviscolo, che ha ottenuto attenzione e consensi da pubblico e critica, ed è stato candidato nella cinquina del Premio Tenco come miglior opera prima. 

Corallo, l’ultimo disco pubblicato a Marzo

Questa accoglienza ha permesso al cantautore di Senigallia di intraprendere un tour in tutta Italia di più di novanta concerti, tra il 2017 e 2018. Nello stesso 2018 co-produce e arrangia il disco “Deluderti” della cantautrice Maria Antonietta, con la quale aveva già collaborato nella produzione del suo disco precedente “Sassi”, ed è diventato chitarrista dell’amico Edoardo – Calcutta – per il suo tour di Evergreen.

A marzo di quest’anno ha pubblicato il suo ultimo disco “Corallo”, che porterà live questa sera qui a Bologna, al Tutto Molto Bello, all’Arena Puccini. 

Corallo – il disco uscito a tre anni di distanza da Pulviscolo – rappresenta l’immergersi in un mondo sottomarino, quello dove vive per l’appunto il corallo e che possiamo percepire come il nostro mondo interiore e sotterraneo. Colombre – racconta ai nostri microfoni – lo associa ai rapporti interpersonali, che crescono e si sviluppano con lentezza, che sono misteriosi da comprendere e da trovare, ma che devono essere valorizzati nella loro complessità e bellezza. Un messaggio molto bello racchiuso nel suo disco, da trasmettere a chi ascolta.

Corallo – Colombre

L’importanza della lentezza nell’arte

Ai nostri microfoni Colombre ci racconta anche l’importanza nell’arte e nella vita di prendersi il proprio tempo, si dichiara fan della lentezza per trovare la giusta formula tra la scrittura e l’arrangiamento, una lentezza nata per catturare la dignità di quello che si vuole esprimere: aspettare, coltivare e far crescere il disco. 

Tutto Molto Bello

Tutto Molto Bello è un evento realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna e del Comune di Bologna Rete Civica Iperbole, nell’ambito di Bologna Estate 2020 e col patrocinio del Quartiere Navile.

Dal 2011 è il primo torneo di calcetto per Etichette Indipendenti, in programma con la sua IX edizione.

È un evento unico nel suo genere, che unisce la musica indipendente con un vero e proprio agonismo sportivo in un’atmosfera di convivialità che riflette il meglio di entrambi i mondi. Dalle 8 del 2011, sono ormai arrivati a 32 etichette indipendenti in campo, chiamate a formare ognuna una propria squadra assieme ai loro artisti e collaboratori per sfidarsi non sul palco ma sul campo dal gioco. Il palco all’aperto e i live sono tutti pensati ad hoc per il tema della manifestazione. L’intenzione di Tutto Molto Bello è quella di unire due fra le maggiori passioni nazional-popolari: Il Calcio e la Musica!

ASCOLTA L’INTERVISTA A COLOMBRE: