Nell’alveo delle opportunità offerte dagli atenei bolognesi, l’ Accademia delle Belle Arti di Bologna (ABABO) mette a disposizione uno spazio per giovani creativi, in un open space all’interno dell’Accademia.

Il lavoro si svilupperà attraverso la collaborazione di 6 designers dalle svariate formazioni culturali: architetti, ingegneri, letterati, DAMSiani o filosofi, selezionati tramite i loro curricula e la credibilità del progetto proposto durante il bando IncrediBOL.

I giovani designers, di età inferiore ai 35 anni, avranno carta bianca e potranno lavorare in completa autonomia in uno spazio accademico di 80mq fornito di tre IMac, stampanti e scanner professionali, connessione internet, tavoli di lavoro e quanto materiale d’ ufficio si renda necessario per l’ attività.

Saranno affiancati nel progetto da tre tutor incaricati di mantenere vivo il legame con le realtà territoriali al fine di trovare un’applicazione pratica e fruibile dal tessuto produttivo, in modo che lo sviluppo sia interconnesso.

L’intento dell’ABABO è quello di promuovere la crescita professionale e allo stesso tempo creare una rete di contatti per i sei talentuosi designers sulla quale basare il lavoro futuro, in modo da valorizzare le abilità di chi ha terminato il proprio corso di studi e si sta creando spazio nel mondo del lavoro.

Lorenzo Bedussi