ll 1° giugno 1980 Bologna ospitò un concerto rimasto memorabile nella ricca storia musicale di questa città e indelebile nei ricordi delle migliaia di persone provenienti da tutta Italia che vi parteciparono: The Clash suonarono in piazza Maggiore un concerto gratuito, a pochi mesi dall’uscita del loro album pietra miliare “London Calling”.  Voluto e in parte organizzato proprio dal Comune di Bologna.

Clash a Bologna, la scelta del Pci e la contestazione punk

In occasione del 40mo anniversario di quella storica esibizione Rock’n’Roll Radio ha intervistato uno degli organizzatori: Mauro Felicori, oggi assessore alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, che ci racconta i motivi che portarono il Comune, ovvero il partito di maggioranza Pci, a quella scelta.

A seguire: l’intervento di Steno, leader della band bolognese Nabat, che invece racconta i motivi della contestazione al concerto proprio da parte di molti punk! Tratto dal documentario sul punk italiano “Mamma dammi la benza” di Angelo Rastelli con la collaborazione di Luca Frazzi, incluso l’audio dell’intervento originale.

Angela Zocco

ASCOLTA L’INTERVISTA A MAURO FELICORI: