Dal 24 ottobre al 2 novembre 2020 si terrà l’ultimo ciclo di appuntamenti della stagione al Cimitero monumentale della Certosa. Gli eventi in programma, in prossimità delle festività di Ognissanti e della Commemorazione dei defunti, portano a termine la rassegna culturale Certosa di Bologna – Calendario estivo, curata dal Museo civico del Risorgimento e da Istituzione Bologna Musei in collaborazione con Bologna Servizi Cimiteriali. La rassegna, giunta alla dodicesima edizione, favorisce la promozione e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale racchiuso nel complesso monumentale.

Il calendario dell’edizione di quest’anno, con 48 eventi serali a partire dal 18 giugno, è stato necessariamente rimodulato e ripensato a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Le proposte artistico-culturali sono state adeguate alle misure per il contenimento della pandemia e sono state affiancate da un’ intensa attività online, che ha visto realizzazione di una quarantina di video da parte dei protagonisti degli appuntamenti dal vivo della rassegna, con il ciclo La Storia #aportechiuse, in diretta facebook sulle pagine delle associazioni.

Certosa di Bologna: il programma degli appuntamenti dal 24 ottobre al 2 novembre

Il programma degli eventi spazia dalle visite guidate alle passeggiate, dalle performance itineranti alle installazioni artistiche, e include anche tre dirette facebook di La Storia #aportechiuse.
Per quanto riguarda le visite guidate il calendario prevede i seguenti appuntamenti: il 24 ottobre, I segreti di Giovanni Putti, una passeggiata insieme a Chiara Florise Amadei e Roberto Martorelli per scoprire aspetti inediti dello sculture bolognese di inizio ‘800, autore di trentaquattro monumenti nella Certosa di Bologna. Il 25 ottobre, La Certosa di Bologna – arte, storia e segreti, a cura di Bologna Welcome con ConGuide Bologna, e anche La Questione Romana – pensiero e azione, con Roberto Martorelli, passeggiata che racconta il periodo tra la rivoluzione del 1861 e la Presa di Roma del 1870. Il 31 ottobre e l’1 novembre è previsto l’evento Una passeggiata nella storia – La Certosa misteriosa, la Passeggiata AUDIO-LOOK a cura di Istantanea Teatro, che unendo lo sguardo con l’ascolto, permette di compiere una sorta di caccia al tesoro nell’universo simbolico della Certosa, equipaggiati di smart-phone e cuffiette. L’ultimo giorno, il 2 novembre, include: Alla conquista del mondo – esploratori e viaggiatori bolognesi, un viaggio avventuroso tra gli esploratori del passato, e Oltre l’abisso, con accompagnamento musicale, un appuntamento per chiudere la rassegna estiva e riflettere sul concetto di memoria.

Passando alle performance, il programma presenta due appuntamenti al femminile: il 24 ottobre, Una donna nuova – Teatro-danza e musica elettroacustica, a cura di Associazione Valigie Leggere con Stefania Magale, musicista e performer e Lara Riccio, antropologa e danzatrice. Una performance incentrata su alcune personalità femminili del Risorgimento che hanno avuto un ruolo importante nella ristrutturazione dell’identità della donna e nella creazione di un nuovo ruolo culturale e sociale, che attraverso citazioni ed estratti di tali testimonianze, crea un filo sottile con le lotte ancora oggi in atto per il diritto all’uguaglianza. Il 25 ottobre, RETROVIE reloaded, a cura di Percorsi di Pace e Tra un Atto e L’Altro: uno spettacolo con Tita Ruggieri sul ruolo delle donne nella Prima Guerra Mondiale e sulla pace, basato sul carteggio tra Barberina Guidotti e il marito Paolo Senni e sugli scritti di altre donne come la Prof.ssa Gida Rossi, che ci parlano della vita nella Bologna di cento anni fa.

Dal 2 all’8 novembre Loredana Lo Fiego propone nel Chiostro delle Madonne la sua installazione artistica Il Dimenticatoio – Lasciar cadere dalla memoria, un luogo dove lasciare andare via il dolore attraverso la scrittura di uno biglietto da inserire in una scatola.

Per maggiori informazioni : www.storiaememoriadibologna.it/certosa

ASCOLTA L’INTERVISTA A OTELLO SANGIORGI: