Dal 25 al 28 novembre si svolgerà la seconda edizione, esclusivamente online, del festival cinematografico internazionale Ce l’ho Corto. I corti in programma sono più di cinquanta e saranno resi disponibili sulla piattaforma streaming Open DDB – Distribuzioni Dal Basso. Inoltre, verranno trasmessi incontri ed approfondimenti sulle pagine social del festival per fare luce sul mondo del cinema emergente e trasmettere un’atmosfera di festa e condivisione, nonostante le limitazioni di questo periodo.

Come racconta Maddalena Bianchi, presidente dell’Associazione culturale Kinodromo, è possibile partecipare a tutte le proiezioni e agli eventi del festival al costo di tre euro, al quale si può aggiungere una donazione volontaria. La giornata di domenica 29 novembre sarà dedicata alla replica speciale dell’intera programmazione, mentre lunedì 30 novembre Kinodromo proietterà i corti vincitori di questa edizione del festival. Le iniziative collaterali sono proposte ogni giorno dalle ore 21.00 ed approfondiranno ogni sezione tematica del festival cedendo la parola ai suoi protagonisti. Proprio come ad un evento in presenza, infatti, gli spettatori potranno scegliere come e quali contenuti visionare, se in diretta o attraverso lo streaming.

Ce l’ho Corto: i partner e gli appuntamenti del festival

Una delle principali collaborazioni che è stata riconfermata per questa edizione è quella con il collettivo Inside Porn, che si occuperà di Ce l’ho Porno, la serata incentrata sul tema dell’indagine delle sessualità. Tra le novità troviamo una nuova sezione dedicata all’animazione e una incentrata sul gaming. Purtroppo, invece, sono state annullati due appuntamenti fondamentali del festival: uno proponeva la creazione di un corto in settantadue ore, mentre l’altro studiava la sonorizzazione live.

Per inaugurare la sezione dell’animazione con una preview, sabato 21 novembre ci sarà un workshop sulla piattaforma Zoom dalle ore 11.00 alle ore 16.00, per il quale è richiesta l’iscrizione tramite mail a celhocorto.bologna@gmail.com entro venerdì 20 novembre.

Il festival sarà inaugurato mercoledì 25 novembre con il primo talk alle ore 18.00 incentrato sulle registe donne, che racchiuderà le due sezioni del festival: Ce l’ho Corto, dedicato ai registi under 30 con la collaborazione dei partner Sayonara Film ed Elenfant Distribution che offriranno un contratto della durata di un anno al vincitore, e la sezione Internazionale, senza limiti di età e produzione. Saranno successivamente presentati anche prodotti di animazione e di Ce l’ho Porno.

Quest’anno la sezione Off di Ce l’ho Porno, anziché selezionare prodotti eterogenei che descrivessero la sessualità e la pornografia, privilegia il focus sulle relazioni in ogni declinazione di genere e fluidità, che senza ombra di dubbio hanno subito modifiche nelle loro dinamiche interne durante questo anno di difficoltà. Ci saranno due tipi di premi, il primo assegnato dalla giuria, composta sia da attivisti politici che esperti d’arte e audiovisivi, e il secondo attribuito online dal pubblico.

Beatrice Lazzari

ASCOLTA IL CONTRIBUTO DI MADDALENA BIANCHI: