Tredici anni senza Vittorio Arrigoni, cos’è rimasto del “restiamo umani”?

13 anni fa veniva ucciso Vittorio Arrigoni. Cos'è rimasto oggi del suo motto "restiamo umani"? Ne abbiamo parlato con Anna Maria Selini.

Internalizzazione dei servizi: prendono la parola i lavoratori

“Se la politica non si muove, ci muoviamo noi”: questo devono aver pensato le tante operatrici e i tanti operatori che si sono ritrovati...

Crisi climatica, i movimenti ecologisti che combattono in tribunale l’inerzia degli...

La Svizzera, condannata dalla Cedu per inadempienza sulla crisi climatica, è solo l'ultimo Paese portato in tribunale dai movimenti ecologisti.

Morti sul lavoro, «Adesso basta!»: lo sciopero generale

A Bologna lo sciopero generale di Cgil e Uil dice "Adesso basta!" alle morti sul lavoro. Le immagini della manifestazione.

Le ragioni del pessimo giornalismo occidentale sulla guerra a Gaza

Perché il giornalismo occidentale ha dato una pessima prova di sè nel raccontare la guerra a Gaza? Un'analisi dei nodi critici.

Sicurezza sul lavoro, modello di sviluppo e fisco: lo sciopero generale...

Sicurezza sul lavoro, modello di sviluppo, fisco. Giovedì 11 aprile lo sciopero generale nazionale di Cgil e Uil. Problemi anche in Emilia-Romagna.

Lavoro in editoria, la guida di Redacta ai compensi dignitosi

Martedì 9 aprile, a Kinotto, Redacta presenta la "Guida ai compensi dignitosi" nel settore editoriale.

Salute, la Giornata Mondiale e l’Assemblea dei popoli contro la privatizzazione

Dalla Giornata Mondiale per la Salute all'Assemblea dei popoli in Argentina, l'impegno del Csi per mantenere un diritto universale rifiutando la privatizzazione.

Internalizzati o insabbiati? Intervista all’onorevole Francesca Ghirra

Internalizzazione: la parolina magica è stata al centro del dibattito tra addetti ai lavori durante lo scorso anno, per poi sparire completamente all’inizio di...

Un sapere libero dalla guerra, la lotta di studentesse e studenti...

Da Roma a Bologna, da Torino a Milano si sta creando un movimento di studenti e studentesse che dice no ai progetti delle Università con l'industria bellica.