Quello del cambio pannolino è un momento piuttosto temuto dai neo-genitori, che non sempre sanno come gestirlo al meglio e hanno spesso paura di commettere qualche errore. D’altronde, si tratta di un’operazione che va ripetuta più volte nell’arco della giornata e che dunque bisogna imparare ad effettuare con una certa sicurezza. Vediamo dunque insieme tutto quello che c’è da sapere sul cambio pannolino: cosa fare e quali errori evitare.

Cambio pannolino: 4 cose da fare sempre

Iniziamo da quelle che sono le cose che andrebbero sempre fatte per un cambio pannolino sicuro e corretto. Si tratta di dettagli semplici, ma estremamente importanti che non andrebbero mai sottovalutati.

#1 Lavarsi bene le mani prima del cambio

Innanzitutto, bisogna sempre ricordare di lavare accuratamente le mani prima di procedere con il cambio pannolino, per evitare di contaminare le parti intime e più delicate del bimbo con germi e batteri.

#2 Pulire con cura le pieghe della pelle

Altrettanto importante è pulire con cura anche le pieghe della pelle, che spesso vengono dimenticate e tendono ad accumulare sporcizia.

#3 Asciugare bene la pelle

Durante il cambio pannolino bisogna ricordare sempre di asciugare con grande attenzione ogni area della pelle, per evitare irritazioni e il proliferare di batteri.

#4 Utilizzare una buona pasta protettiva per il cambio

Infine, è fondamentale utilizzare una buona pasta protettiva per il cambio, come quella di Babygella che è tra le più consigliate perché arricchita con complesso prebiotico e specificatamente pensata per la pelle delicatissima dei neonati.

Cambio pannolino: 4 errori da non commettere

Durante il cambio pannolino ci sono anche diversi errori a cui prestare attenzione, che vengono commessi comunemente dai genitori alle prime armi ma che potrebbero rivelarsi alquanto rischiosi. Vediamoli insieme.

#1 Lasciare il neonato da solo sul fasciatoio

Un errore che non bisogna mai commettere è quello di lasciare il neonato da solo sul fasciatoio. Per quanto sia piccolo ed i suoi movimenti siano limitati infatti, il rischio che cada non va mai sottovalutato e bisogna sempre tenerlo d’occhio ed essere pronti ad intervenire.

#2 Utilizzare prodotti cosmetici non adeguati al neonato

Un altro errore da non commettere è quello di utilizzare prodotti cosmetici non adeguati alla pelle delicata dei neonati. Non si tratta solo di evitare shampoo e detergenti non naturali. Non andrebbero utilizzati nemmeno i prodotti per adulti, perché indicati per un pH della pelle differente.

#3 Pulire da dietro in avanti

Un errore che commettono in molti è quello di procedere con la pulizia delle parti intime passando prima dietro e poi davanti. Così facendo, si trasportano tutti i germi nelle aree più delicate: bisogna fare l’esatto contrario e pulire il culetto per ultimo.

#4 Asciugare male

Infine, è importante evitare di lasciare la pelle del neonato umida una volta che si è effettuata la pulizia. Come abbiamo già accennato infatti, l’umidità fa proliferare i batteri ed è fondamentale che sia tutto perfettamente asciutto per garantire al piccolo il massimo della sicurezza. Se non si asciuga bene la pelle, si rischiano irritazioni.

Articolo precedentePlay list Puntata n. 50 di Domenica 25 Dicembre 2022 – Puntata speciale di Natale: il meglio di Easy Pop dell’anno 2022.
Articolo successivoGLAMORAMA – puntata del 22 Dicembre 2022 – Indie Rock