Dalla lettera aperta di Micheal Stipe contro la House Bill 859 alla reunion degli N.W.A. per il Coachella. Dagli aggiornamenti sull’accusa di plagio ai Led Zeppelin al Gods of Metal, fino all’autobiografia di Johnny Marr. Queste le notizie di oggi

Micheal Stipe contro la Georgia Campus Gun Bill. La legge permetterebbe ad ogni studente sopra i 21 anni, con porto d’armi, di portare con sé un’arma nei campus scolastici della Georgia con la sola eccezione di dormitori, palestre e confraternite. Attraverso una lettera aperta pubblicata su USA Today, l’ex R.E.M. si è detto molto preoccupato per come il porto d’armi potrebbe incidere sulla normale attività scolastica e sulle discussioni tra alunni.
Tra gli argomenti contro la House Bill 859 – meglio nota come la «campus carry law» – che il cantante ha mosso contro il governatore Nathan Deal, anche una statistica importante che dichiara che ben il 78% dei georgiani si sono espressi contro la sua approvazione.

Continua la vicenda sul presunto plagio dei Led Zeppelin per “Stairway to Heaven” a danno degli Spirits. Il giudice Klausner ha escluso ogni testimonianza sulle accuse di plagio seriale della band. “Le tracce- continua Klauser- sono abbastanza simili per intentare una causa”. D’altra parte, secondo The Hollywood Reporter, l’uso di droga e alcol da parte dei membri della band non può essere usata come smentita per l’eventuale plagio. La giuria sarà determinante per decidere se i Led Zeppelin hanno infranto il copyright. gli avvocati dei querelanti, invece, richiedono che siano scritti come credit gli Spirits. Il processo, intanto, è stato fissato per il 10 maggio

Durante il secondo weekend del Coachella, Ice Cube ha chiamato sul palco Dr. Dre, completando così la reunion degli N.W.A. La formazione non ha suonato i classici cavalli di battaglia del collettivo come Fuck The Police, bensì brani minori e altre chicche come California Love di 2Pac e Still D.R.E dello stesso Dre. La performance è inoltre stata arricchita della presenza di Kendrick Lamar. Il set è stato dedicato a Prince, la cui morte ha sconvolto l’intera comunità artistica americana.

Passiamo all’Italia. Sono state svelate le ultime band confermate per il Gods of Metal 2016, in programma il 2 giugno all’Autodromo Nazionale di Monza. The Shrine, Jeff Angell’s Staticland, Planet Hard e Overtures si aggiungono ad un cartellone che vantava già la presenza di Rammstein, Korn e Megadeth. Ricordiamo che la formula del festival è stata rimodellata in una singola giornata, in seguito alla cancellazione del tour europeo dei Kiss. Anche i Down sono stati costretti ad annullare la loro partecipazione dopo il brutto episidio razzista che ha visto protagonista Phil Anselmo.

Il 3 novembre del 2016 verrà pubblicata l’autobiografia di Johnny Marr, chitarrista degli Smiths, su Century. Si intitolerà Set the Boy Free esembra avere un progetto grafico e un soggetto di tutto rispetto. Il libro tratterà la sua infanzia a Manchester negli anni ’60, l’ascesa degli Smiths e la sua carriera solista, oltre che le esperienze con le altre band.
Il chitarrista aveva confermato l’arrivo di un libro sulla sua vita qualche mese fa. “Volevo trasmettere un senso di liberazione, che è stata una costante nella mia vita” ha dichiarato Marr in un comunicato stampa “Un senso che si esprima sia come fuga che come scoperta. La trascendenza. Personalmente, l’ho trovata grazie al rock ‘n’ roll, e all’arte, e a un viaggio che mi ha permesso di viverli entrambi nel mondo moderno”.

Chiudiamo questa edizione del gr rock con l’ ascolto di Easy Money , brano di Marr tratto dall’ album Playland del 2014.

Articolo precedenteLa domenica di Radio Città Fujiko
Articolo successivoRevisionismo e negazionismo, quale Giornata della Memoria?