Romina Falconi dopo “Magari Muori” dice “Buona Vita Arrivederci”

Il 31 Maggio è stato distribuito su tutte le piattaforme digitali il brano inedito “Magari muori“, una liaison dissacrante con TAFFO Funeral Services e un modo decisamente originale per dare il benvenuto all’estate. Sabato 26 ottobre la cantautrice di Torpignattara ha chiuso l’ultima giornata di Indie Pride, esibendosi con la sua band in un concerto dove, tra le varie canzoni, ha presentato anche il nuovo singolo “Buona Vita Arrivederci”, già in cima alle classifiche.

Il singolo è tratto da “Biondologia – L’arte di passeggiare con disinvoltura sul ciglio di un abisso”, il concept album, pubblicato il 15 Marzo 2019. Il disco rappresenta infatti una mappa psico-emotiva, in cui il titolo cerca di esprimere l’arte di saper ridere e piangere di sè ma di rialzarsi nonostante i momenti spiazzanti che possono invadere improvvisamente nostra vita.

“Un giorno mi sono stancata talmente tanto di essere tutto tranne me stessa, che nel momento peggiore della mia vita ho pensato: ‘Io scrivo un sacco di canzoni come se fosse l’ultimo album che tengo per i miei amici’, non pensavo neanche di avere l’opportunità di farlo uscire a livello commerciale, poi è arrivata la collaborazione con Taffo, poi ho ricevuto i complimenti di Mentana, di Tiziano Ferro, è successa tutta una serie di cose che mi hanno fatto capire che forse era la strada giusta”.

La cantautrice indipendente Romina Falconi è una presenza stabile nei Pride: Milano, Modena, Padova, Novara e Cagliari. “Who is Afraid of Gender?” è il titolo del brano che Romina realizza nel 2016 con Immanuel Casto. Il messaggio è chiaro: la lotta contro il pregiudizio, il timore e la discriminazione di genere. Il singolo viene scelto come sigla del Gay Village quello stesso anno.

La sua battaglia contro l’intolleranza continua anche in “Magari Muori”, l’anti-tormentone dell’estate 2019, dove Romina canta sarcasticamente “Omofobi e bulli, ci hai pensato mai, magari muoiono prima di noi. Violenti e razzisti, il marmo vi dona, chissà forse Taffo da voi viene prima”.

ASCOLTA L’INTERVISTA A ROMINA FALCONI: