Ai microfoni di Fujiko Factory, Cesare dei Bud Spencer Blues Explosion racconta il nuovo album, la band e il mini-tour che toccherà anche Bologna. Sabato il live al Locomotiv Club.

Bud Spencer Blues Explosion a Fujiko Factory

40 concerti in 6 mesi dall’uscita del disco, un ovazione continua del pubblico e della critica. Ma non è abbastanza, ecco quindi che i BSBE decidono otto nuove date, e non contenti propongono una scaletta rinnovata. Il duo alt-rock non perde, ma alimenta l’energia esplosiva e devastante che ha portato su ogni palco dall’uscita dell’album.

Ma com’è questo nuovo album? Dopo una carriera più che decennale Cesare e Adriano hanno creato un nuovo disco urgente e vitale, dove i temi come la vita, la sensualità e il viaggio sono raccontati con il loro peculiare tratto musicale. Ma non solo loro, perchè nella lavorazione di Vivi Muori Blues ripeti hanno partecipato anche amici artisti come Davide Toffolo dei TARM e Umberto Maria Giardini, ex Moltheni. Con un codice semplice, ma maturo e diretto anche nella parte tecnica i BSBE hanno racconto dieci tracce registrate completamente in analogico.

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con Cesare che ci ha raccontato com’è stata la lavorazione dell’album, come si sono incontrati i Bud Spencer Blues Explosion e tutto quello che hanno tagliato, cucito e creato con questo nuovo lavoro. E…tanto altro che non vi anticipiamo!

Iniziamo con un riassunto delle prossime date di VIVI MUORI BLUES RIPETI TOUR, dove il duo sarà un quartetto: per queste nuove date i live saranno in formazione allargata con Francesco Pacenza al basso e alla voce e Tiziano Russo, alle tastiere e alla voce.

17/11/2018 Bologna Locomotiv Club
30/11/2018 Bergamo Druso
01/12/2018 Marghera (VE) CS Rivolta
06/12/2018 Rende (CS) Mood Social Club
07/12/2018 Conversano (BA) Casa delle Arti
08/12/2018 Roma Largo Venue


ASCOLTA L’INTERVISTA AI BUD SPENCER BLUES EXPLOSION:

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61