Questa settimana torna la nostra consueta rubrica dedicata alle principali squadre sportive della città: diamo uno sguardo ai risultati di Bologna, Virtus, e Fortitudo nel weekend appena passato, partendo dai rossoblù, sempre più in crisi.

Bologna Sport: Mihajlovic bastonato dalla sua ex squadra

Questo inizio di 2022 per il Bologna continua ad essere stregato: sabato pomeriggio è arrivata un’altra sconfitta, in casa della Lazio.
All’Olimpico di Roma la partita del cuore di Mihajlovic (leggenda laziale da giocatore) viene indirizzata dopo soli dieci minuti, quando Soumaoro compie un’ingenuità in area che costa un calcio di rigore, trasformato da Ciro Immobile.
La reazione del Bologna è affidata al neoacqusito Kasius, che a fine primo tempo cerca l’azione personale concludendo a lato della porta, e poi a inizio ripresa quando una sua corsa sulla fascia innesca Arnautovic, che però calcia addosso a Strakosha.
Poco dopo i biancocelesti chiudono il match con la doppietta di Zaccagni, che prima sfrutta un corridoio lasciato aperto davanti a Skorupski, poi si inserisce con un tempismo perfetto in area e raccoglie l’assist di Lazzari per il 3-0 finale, con un passivo che sarebbe potuto essere più ampio se non fosse stato per la parata di Skorupski su Luis Alberto verso la fine dell’incontro.
Per il Bologna questa è la quarta sconfitta in cinque partite, il che significa passare da una possibile lotta per l’Europa ad un tredicesimo posto che al momento non preoccupa troppo (+7 il vantaggio sulla zona retrocessione), ma che chiede una pronta reazione a questa crisi che, se dovesse continuare, potrebbe portare ad un tesissimo finale di stagione. L’occasione per il riscatto si presenterà lunedì prossimo al Dall’Ara contro lo Spezia.

Bologna Sport: Virtus ferma, Fortitudo KO

Domenica di pausa forzata per la Virtus Bologna: infatti, il match in programma con Sassari non si è disputato, visto che la squadra di casa si trova ancora in quarantena per via dei numerosi contagi. Resta così invariata la sua classifica, che la vede al secondo posto a -2 da Milano, adesso a parità di partite giocate. Questa settimana si scenderà in campo per la Final 8 di Coppa Italia, primo incontro in programma giovedì contro Brindisi.

Si è svolta invece regolarmente la partita della Fortitudo, proprio contro Brindisi, e anche il risultato finale è stato fin troppo familiare.
Al PalaDozza la Effe registra la quarta sconfitta consecutiva dopo una partita giocata punto a punto: la spinta della Fossa tiene in vita la Kigili nonostante l’avvio sprint degli ospiti, tanto da trovarsi avanti di sei alla fine del primo quarto. Vantaggio che però evapora subito grazie all’ottima prestazione di Alessandro Gentile, che riporta avanti i suoi all’intervallo lungo. Nel secondo tempo alterna possibili rimonte a blackout, e nonostante i punti di Grosselle e Aradori, non riesce mai a riprendere la partita in mano, che si conclude sul 67-73.
Con questa, il numero di sconfitte stagionali sale a 14, e la classifica continua a vedere gli uomini di Antimo Martino all’ultimo posto, sempre più impegnati in una difficile lotta per la salvezza. Con la speranza che queste settimane di pausa possano giovare al morale, il prossimo impegno sarà a Treviso, nel weekend del 5 e 6 marzo.

Articolo precedenteChi guadagna e chi perde da una guerra in Ucraina
Articolo successivo“Documentando” l’amore in tutte le sue forme