I commercianti temono che un altro crollo del giovedì nero sia sulle carte, ma i dati sui derivati dimostrano che l’attuale correzione non ha somiglianza con il ritiro di marzo 2020.

Il crollo del 51,4% di Bitcoin nel marzo 2020 è stato l’evento del cigno nero di 24 ore più orribile nella storia dell’asset digitale. La recente attività dei prezzi della scorsa settimana ha probabilmente risuscitato emozioni simili per gli investitori che hanno vissuto il crollo del giovedì nero.

Nell’ultima settimana, il prezzo di Bitcoin (BTC) è sceso del 29% per raggiungere un minimo di tre mesi a $ 42.150. Sono stati liquidati 5,5 miliardi di dollari in contratti a lungo termine, che è senza dubbio un record in termini assoluti. Tuttavia, l’impatto del crollo del marzo 2020 sui derivati ​​è stato di ordini di grandezza superiore.

Cosa Ci Dicono Le Variazioni Di Prezzo Di Bitcoin

Per capire perché l’attuale correzione è meno grave di quella di marzo 2020, inizieremo analizzando il premio perpetuo dei futures. Questi contratti, noti anche come inverse swap, subiscono un aggiustamento ogni otto ore, quindi qualsiasi divario di prezzo con i mercati spot tradizionali può essere facilmente arbitrato.

A volte, le discrepanze di prezzo si verificano durante i momenti di panico a causa delle preoccupazioni per la liquidità della borsa dei derivati ​​o per l’impossibilità dei market maker di partecipare in periodi di estrema volatilità.

Il 12 marzo 2020, i futures perpetui di Bitcoin hanno avviato una discesa molto più ampia rispetto al prezzo nelle borse a pronti. Questa mossa è in parte spiegata dalle liquidazioni a cascata che hanno avuto luogo, creando un arretrato di ordini di vendita di grandi dimensioni incapaci di trovare liquidità a prezzi ragionevoli.

Le conseguenze del bagno di sangue hanno portato alla negoziazione di contratti perpetui futures con uno sconto del 12% rispetto alle normali borse a pronti. 

BitMEX, il più grande mercato dei derivati all’epoca, è rimasto offline per 25 minuti, causando il caos in quanto gli investitori hanno iniziato a diffidare delle sue condizioni di liquidità.

Confrontando questo evento con la settimana più recente, si scoprirà che le discrepanze di prezzo sostenibili sono molto insolite. Non si verifica nemmeno un divario temporaneo del 12%, anche durante le ore più volatili.

Comunque per i più coraggiosi che vogliono avventurarsi nell’investimento di criptovalute, c’e’ ancora molto margine di guadagno ed espansione. Per investire si possono usare piattaforme affidabili come Bitcoin Revolution, per esempio. 

Piu’ Indizi Sui Prezzi

Prendi nota di come i contratti perpetui hanno raggiunto uno sconto massimo del 4% rispetto agli scambi spot regolari il 13 maggio, sebbene sia durato meno di cinque minuti. I market maker e gli arbitrage desk avrebbero potuto essere colti di sorpresa, ma sono riusciti rapidamente a recuperare liquidità acquistando i contratti perpetui con uno sconto.

Per comprendere l’impatto di tali arresti anomali sui trader professionisti, il delta skew del 25% è la metrica migliore, poiché confronta i prezzi di opzioni call (acquista) e put (vendi) simili. 

Quando i market maker e le balene temono che il prezzo di Bitcoin possa crollare, chiedono un premio più elevato per le opzioni put da neutrale a ribassista. Questo movimento fa sì che l’inclinazione delta del 25% si sposti positivamente.

Nell’ultima settimana, l’indicatore di skew ha raggiunto un picco del 14%, che non è molto lontano dal range “neutro” da -10% a + 10%. Si tratta in effetti di una notevole differenza rispetto all’inclinazione negativa dei mesi precedenti, indice di ottimismo, ma niente di straordinario.

Pertanto, sebbene il recente calo dei prezzi del 29% in sette giorni avrebbe potuto essere devastante per i trader che utilizzano la leva finanziaria, l’impatto complessivo sui derivati è stato modesto.

Questi dati mostrano che il mercato è stato incredibilmente resistente negli ultimi tempi, ma questa forza potrebbe essere testata se il prezzo di Bitcoin continua a scendere.

Articolo precedentePlay list Puntata n. 20 di Domenica 2021
Articolo successivoIl food truck multietnico, inclusivo e tutto al femminile: è Altre Terre