La diretta dei risultati delle elezioni presidenziali americane. Corrispondenze da Washington, New York, Chicago e altri luoghi caldi nella corsa alla Casa Bianca.

BIG TUESDAY 2012 – LA DIRETTA

Ore 05.18 – Iniziati i festeggiamenti per la vittoria di Barack Obama. Lo stesso Obama, su Twitter, scrive: “Se questo è successo, lo devo a voi. Grazie”.

Ore 05.16 – La rielezione di Barack Obama sembra ormai certa.

Ore 04.50 – Dal quartier generale di Obama a Chicago, Francesco Paravati descrive il clima festoso che porta verso la vittoria del presidente uscente.

Ore 04.32 – In onda America Manzano da Miami (Florida) che descrive le lunghe e difficoltose operazioni di voto nello Stato del sud degli Stati Uniti.

Ore 04.20 – Collegamento con Ann Bassi, cittadina di New York.

Ore 03.41 – Sulle nostre frequenze la corrispondenza di Giovanna Botteri, inviata del Tg3 Rai, da Chicago.

Ore 03.38 – I risultati parziali vedono assegnati al repubblicano Mitt Romney 152 grandi elettori e al democratico Barack Obama 156.

Ore 03.18 – In onda la corrispondenza da Washington di Valentina Pasquali, giornalista freelance e collaboratrice del Washington Post e di Repubblica delle Donne.

Ore 03.07 – In onda la seconda corrispondenza del giornalista Francesco Paravati dal quartier generale di Obama a Chicago.

Ore 03.00 – In onda su Radio Città Fujiko la giornalista e blogger Claudia Vago (alias @tigella), che da tempo segue Occupy Wall Street, ci ha parlato dell’atteggiamento del movimento nei confronti delle elezioni.

Ore 02.44 – In onda la testimonianza di Maureen Meehan dal Texas che racconta l’atmosfera in quella parte degli Stati Uniti riguardo alle elezioni presidenziali, e in particolare delle difficoltà di voto per le fasce deboli della popolazione.

Ore 02.25 – In onda su Radio Città Fujiko la scheda curata da Alessandro Canella sugli altri quattro candidati alle elezioni presidenziali.

Ore 02.11 – Secondo la CNN Obama è 65 grandi elettori, Romney a 49

Ore 02.06 – Secondo la Cnn Obama vincerebbe in Connecticut, Delaware, Washington DC, Illinois, Maryland, Massachusetts, Maine.

Ore 02.01 – Su Radio Città Fujiko la corrispondenza da New York di Michele Galletti del Brookhaven National Laboratory, che ci parla della nuova tempesta che colpirà domani gli Stati Uniti e dell’impatto che ha avuto Sandy sulle elezioni.

Ore 01.58 – La Cnn dà Barack Obama al 52% e Mitt Romney al 48% in Florida.

Ore 01.42 – Su Radio Città Fujiko va in onda l’intervista di Valentina Olivato ad Elio Pangallozzi, membro del team pro Obama da Chicago, che descrive il clima che si respira in città e racconta com’è andata la campagna elettorale, con le telefonate casa per casa.

Ore 01.36 – Exit Poll della Cnn: Obama al 51% e Romney 49% in Ohio.

Ore 01.16 – In onda su Radio Città Fujiko la scheda curata da Selene Cilluffo sui referendum votati contestualmente alle elezioni presidenziali. Tra questi, il referendum per commercializzare la marijuana.

Ore 01.11 – Secondo le prime proiezioni Barack Obama vincerebbe in Vermont e Mitt Romney in Kentucky e Indiana. Fonte: Cnn

Ore 01.07 – Il presidente uscente Barack Obama ha due discorsi pronti: uno per la vittoria e uno per la sconfitta. Il repubblicano Mitt Romney, invece, avrebbe pronto solo il discorso della vittoria.

Ore 01.01 – Su Radio Città Fujiko la prima corrispondenza da Chicago di Francesco Paravati, giornalista Freelance

Ore 01.00 – Michelle Obama su Twitter: “Il nostro lavoro degli ultimi 18 mesi si ferma a quello che succede ora. Non lasciamo niente al caso”

Ore 00.46 – Il Guardian registra lunghe file in Ohio per il voto

Ore 00.36 – In Kentuky ed Indiana, Stati tradizionalmente repubblicani, Mitt Romney è avanti

Ore 00.30 – Secondo il sito de “Il Post“, stando agli exit poll, rispetto al 2008 avrebbero votato l’1 per cento in meno di elettori bianchi, la stessa percentuale di elettori neri e un punto in più di elettori latinoamericani.

Ore 00.18 – La redazione di Radio Città Fujiko prende postazione per lo speciale. Si hanno le prime notizie di problemi nelle operazioni di voto nello Stato-chiave dello Utah.