Inizia domani la rassegna culturale Cortile in Comune: circa trenta serate di reading, talk, musica e performance, ideata da Fondazione Innovazione Urbana e promossa dal Comune di Bologna, all’interno del progetto Laboratorio Aperto finalizzato alla costituzione di un Quadrilatero della Cultura. Nel cortile Guido Fanti di Palazzo d’Accursio, per l’appuntamento di domani 7 luglio 2020, alle ore 19.00, saranno presenti Bebo de Lo Stato Sociale ed Eugenio Cesari degli Eugenio in via di Gioia.

Bebo de Lo Stato Sociale taglia il nastro della rassegna

La rassegna si articolerà come una riflessione corale e multidisciplinare sul futuro delle città, sul come ricominciare a vivere assieme lo spazio urbano, costruire il rapporto con l’altro e con le comunità. Tutto questo proprio a partire dal Cortile Guido Fanti: una “piazza di città” dove si incontreranno le diverse comunità cittadine per avere spazi e momenti di discussione politica e culturale, condivisione e co-costruzione di visioni.
Si inaugura domani, 7 luglio, con “Conversazioni sul futuro #1: Eugenio”, primo di un ciclo di incontri condotti e co-curati da Alberto Bebo Guidetti. I colleghi musicisti dialogheranno sui grandi temi della tutela dell’ambiente, sessualità, consumo di droghe, social e nuove tecnologie, meticciato e nuove generazioni.

La rassegna proseguirà giovedì 9 luglio alle 19.00, con la presentazione dei vincitori del bando “Piccoli teatri di quartiere”, promosso dalla Fondazione per l’Innovazione Urbana e finanziato grazie al crowdfunding cittadino lanciato dall’Associazione 6000 Sardine e al contributo del Comune di Bologna.
Sabato 11 luglio, dalle 19.00, prenderà il via “We reading x Bologna Estate”, il ciclo di appuntamenti curato da We Reading (network di spettacoli di lettura con ospiti non convenzionali, che sta riscuotendo successo in tutta Italia) in collaborazione con Patto per la Lettura. Il primo ospite sarà Elia Billoni, musicista e interprete delle canzoni di Dino Fumaretto, che si cimenterà in “Mali Oscuri – Letture senza scampo”.

Come partecipare

La rassegna sarà a ingresso libero con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento dei posti e ovviamente verranno rispettate le norme di distanziamento anti-Covid.
La prenotazione, esclusivamente online e con emissione di biglietto elettronico, avverrà tramite la piattaforma Boxerticket. L’ingresso al Cortile Guido Fanti sarà solo da via Ugo Bassi 2. Per permettere la partecipazione anche a distanza, la pagina Facebook di Fondazione per l’Innovazione Urbana trasmetterà gli eventi in diretta.

Sofia Marasca