Reportage da un rivenditore importante di fumetti on line: Mraz, azienda forlivese. Curiosando tra giornalini d’epoca  cerchiamo di conoscere i prezzi di strisce d’antan, tra antiquariato e modernariato.

Sotto le feste natalizie in molti cercano un regalo diverso dal dopobarba o dalle prevedibili pantofole. Alla faccia del Back Friday, la trasmissione di domenica vuole indurvi in tentazione …

Con Massimo Raggi, responsabile di Mraz, ci confrontiamo col mercato dei fumetti per apprendere le dinamiche dei prezzi e del perché un giornalino può toccare costi da capogiro. Topolino, Tex, L’uomo Mascherato e, ovviamente, il Pioniere sono oggetti del desiderio.

Ma anche per chi non vuole o non può comprare,  entrare in questi magazzini è un esperienza importante, a contatto con edizioni d’epoca e  con tutti i mille colori di un secolo di fumetti.

Tra collezionisti e cultori delle strips incontriamo non solo  il fascino irresistibile del pezzo raro agognato da tutti i cercatori del balloon perduto, ma anche il fumetto “proletario” che costa poco ma è bellissimo.

Nella seconda parte della trasmissione entriamo in una tavola rotonda sulla graphic novel sentendo il parere di Luca Raffaelli, critico di fumetti, Filippo Scozzari, collabratore di Frigidaire, Davide Toffolo, fumettista e cantante dei Tre Allegri Ragazzi Morti: graphic novel inglesismo per antichi fumetti o qualcosa di diverso? Cambia il target? Perde la sua anima popollare vendendosi in libreria? Ai posteri l’ardua sentenza, ai presenti l’ardita profezia.

Ascolta la trasmissione

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61