Arte Sghimbescia, nome d’arte di Cristiana Fumagalli, è una fumettista autodidatta brianzola. Il suo nome d’arte così particolare rappresenta sia le varie produzioni artistiche che il suo carattere e personalità un po’ bislacchi. Con la passione per il disegno sin da bambina, Cristiana inizia ad avvicinarsi durante le medie al percorso artistico.
Infatti come ci racconta nell’intervista, proprio grazie ad un’insegnante di sostegno presente nella sua classe ha avuto la spinta iniziale per proseguire gli studi nel mondo dei fumetti.
Tra i suoi progetti troviamo “Parental Control”, la prima storia dell’autrice auto prodotta e indipendente. Il fumetto viene ambientato in un universo magico in cui tutti gli abitanti sono a contatto con la stregoneria. Ma non è la tipica avventura fantasy, infatti i mostri più comuni che hanno da sempre fatto parte della letteratura fantastica sono solo un pretesto per parlare di argomenti importanti, come il rapporto genitore figlio, la relazione tra fratelli, la discriminazione e l’accettazione della diversità.
Altro progetto indipendente di Arte Sghimbescia è “L-drama”. Nato nel 2014 dall’idea di “L’amore ai tempi di Brenda”, che conteneva tavole auto conclusive su un’applicazione per incontri lesbici, il progetto si è poi espanso con la volontà di sviscerare il mondo lesbico ma questa volta prendendo spunto dalla realtà. Nasce così L-drama, una vicenda più lunga e completa che ha come protagoniste tre donne irriverenti e ironiche.
Potete trovare Cristiana su Facebook, Instagram, Youtube, sul sito www.artesgimbesca.com, su Twitch con un live di disegno a settimana, su Ezzy Shop, e anche sul sito RedBubble con ogni tipo di merchandising.
Rachele Copparoni

ASCOLTA L’INTERVISTA AD ARTE SGHIMBESCIA: