questi gli appuntamenti di mercoledi 23 maggio

INCONTRI

L’ALTRO SPAZIO Via Nazario Sauro 24/F ore 21.00.  Ogni due mercoledì troverete sul palco diverse band Bolognesi legate alla musica manouche e a seguire Jam Session aperta a tutti e tutte. Questa volta, suoneranno i “Sulle Orme di Django” , ovvero SImone Marcandalli alla chitarra e voce, Francesco Giacalone al clarinetto, Laura Maini alla chitarra e Christian Pepe al c.basso. 

OFF BOLOGNA Via Testoni 5/A ore 21:00-23:30 :  il nuovo spazio eventi a Bologna, insieme a Vertigo Concerti  all’interno dei Mercoledì Live presentano: Einar Stray Orchestra, con l’apertura di Coding Candy. 

MUSICA

FUCINA 209 Via San Donato 209/F Granarolo dell’Emilia alle ore 21:30 ci saranno gli ” Anthem Acoustic Duo” in concerto con Francesco Montori alla voce e chitarra ritmica e Luca Barbieri alla chitarra solista e seconda voce. 

CORTILE CAFE’ Via Nazario Sauro, 24/A ore 20:00 : Mirco Menna live , accompagnato da Roberto Rossi alla batt.percussioni, Camilla Missio al basso e Piancastelli alla tromba.

LETTERATURA

LIBRERIE.COOP ZANICHELLI , piazza galvani 1/H ore 18.00 .Incontro con Gabriella Turnaturi per la presentazione del suo nuovo libro “Non resta che l’amore. Paesaggi sentimentali italiani”  (il Mulino).  Ne parla con l’autrice Giovanna Cosenza. Coordina Annamaria Tagliavini.

LIBRERIE.COOP AMBASCIATORI , via orefici 19 ore 18.00 . Incontro con Roberto Alajmo per la presentazione del libro L’ESTATE DEL ’78 (Sellerio). Conversa con l’autore Elena Di Gioia.

TEATRO

Teatro Consorziale di Budrio (BO) Via Garibaldi 35 ore 21:00 : L’associazione fondata e diretta da Simona Bertozzi da tempo accompagna e promuove il lavoro di Alice Bariselli, Lucia Guarino e Aristide Rontini, che in un’unica serata proporranno tre brevi, intensi lavori di danza di loro creazione.

CINEMA lumière , via azzo gardino 65

Sala Off/Mastroianni : ” L’ultimo tango a Parigi ” ( 20.00 )

Sala Cervi : ” Manuel ” ( 18.15, 20.15 e 22.00 ) 

Sala Scorsese : ” L’isola dei cani ” ( 18.15 e 22.00 )

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61