Agenda degli appuntamenti culturali, musicali e cinematografici. Questi gli appuntamenti di martedì 18 dicembre.

INCONTRI:

COLLEZIONI COMUNALE D’ARTE: Piazza Maggiore 6, dalle ore 10.00. Steve McCurry: “Una testa, un volto”. Una mostra fatta di sguardi contro ogni forma di discriminazione, con 40 grandi ritratti, di cui alcuni inediti, che raccontano l’unicità di ogni individuo e il rispetto per la vita. 

LIBRERIA GIANNINO STOPPANI: via Rizzoli 1/F. Inaugurazione con brindisi della mostra delle illustrazioni realizzate da Ellen Weinstein per il volume “Yayoi Kusama. Da qui all’infinito” scritto da Sarah Suzuki, ed edito da Fatatrac in collaborazione con MoMA The Museum of Modern Art di New York

MUSICA: 

BRAVO CAFFE’: Via Mascarella 1, ore  22.00.  Burns Golinelli in concerto con The Christmas Tour 

BINARIO 69: Via De’Carracci 69/7d, ore 19.00. Il Binario presenta la “B 69 JAZZ ORCHESTRA”.
Il nuovo progetto che prevede le prove a porte aperte per lo sviluppo e la creazione di musica originale e rivisitazione di standards. Questo è un esperimento di orchestra “democratica”, nel senso che tutti i musicisti che la compongono saranno esecutori, compositori e arrangiatori.

BINARIO 69: Via De’Carracci 69/7d, ore  22.00. Il ritorno epico del Karaoke ignorante. A grande richiesta, torniamo a deliziare i vicini di casa con i nostri canti di Natale.  Da “O Tannenbaum” a “Tu scendi dalle stelle”, sarà una serata davvero frizzantina! Ingresso gratuito con tessera ARCI.

MAVALA: via due madonne 6/2, ore 19.00. Live di TONY, UNA VOCE UN VIOLINO 

MOUSTACHE: Via Mascarella 5/A,, ore 21.30. Due “voci” in costante dialogo, poesie descritte in musica e musica che diviene parola. Originali ed unici momenti sonori con i Vocenera duo in concerto.

LETTERATURA: 

OFF BOLOGNA: via Testoni 5/A, ore 21.00. Riccardo  Belize Legge La città di un amore di DINO BUZZATI

CINEMA:

BIRRERIA POPOLARE: Via Dal Luzzo 4a, ore 21.30. Proietzione del mediometraggio “Case di bambola”, un thriller psicologico della durata di circa 25 minuti e realizzato dalla casa di produzione bolognese VelocirActors. 

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61