Cosa fare stasera a Bologna: last minute. Contenitore culturale e agenda degli eventi in città.

LETTERATURA

Libreria Ubik Irnerio, via Irnerio 27, ore 18:00:
Federico Faloppa presenta il suo libro “Brevi lezioni sul linguaggio”, interviene insieme all’autore, Alberto Sebastiani.

Libreria coop Ambasciatori, via Orefici 19, ore 18:00:
Presentazione del libro “Tanto per cambiare” di Enrico Parsi. Ne parlano insieme all’autore, Paolo Fresu e Pierluigi Stefanini.

Libreria Trame, via Goito 3/C, ore 18:00:
Per il Gender Bender Festival, Wytske Versteeg presenta il suo romanzo rivelazione “Boy”, storia di un quindicenne di colore dall’identità sessuale incerta che si suicida perché bullizzato dai compagni. Ne parla insieme all’autrice, Samanta Picciaola.

MUSICA

Oratorio di San Filippo Neri, via Manzoni 5, ore 20:30:
Ludus Gravis, ensemble di soli contrabbassi fondato nel 2010 e diretto dal solista e compositore Daniele Roccato.

Atelier Sì, via San Vitale 69, ore 22:00:
Spencer Clark aka Monopoly Child Star Searchers presenta “Avatar Blue”, colonna sonora immaginaria del sequel di “Avatar”: un’odissea lunga oltre due ore dedicata all’Oceano, piena di effetti speciali psicotropi. Sul palco con lui Roman Hiele e Milan W.

Librerie Feltrinelli, Piazza di Porta Ravegnana 1, ore 18:00:

Willie Peyote presenta il suo ultimo disco “Iodegradabile”.

Jazz Club Ferrara, via Rampari di Belfiore 167, ore 20:00

In esclusiva italiana, David Helbock in concerto. A soli 35 anni Helbock è già considerato un’icona della scena jazz europea. Anticipa il concerto l’aperitivo a buffet al wine-bar del Torrione, accompagnato dalla selezione musicale di William Piana.

CINEMA

Cinema Europa, via Pietralata 55/A, ore 21:00:
Proiezione di “At the Matinée”, film in cui Giangiacomo De Stefano intervista i maggiori esponenti della scena punk newyorkese, attraversando i teatri in cui negli anni Ottanta si consumava la storia di quella musica ribelle.

Home Movies, via Sant’Isaia 18, ore 18:30:
“Cartoline dall’America”, un viaggio alla ricerca delle radici dell’underground, della cultura e della letteratura americana. A seguire la proiezione, incontro con Massimo Bacigalupo.