Con Antonio Faeti, massima autorità storica del fumetto italiano, parliamo di resistenza culturale, di un percorso di Rodari che Faeti ha avuto come compagno di mille battaglie nella scuola e nella società. Dall’interno della rubrica di street art #BackJump, Bugzine ha intervistato per noi Enea Luisi, in arte Lvme per fare il punto sul “fumetto tribale”

Ascolta la trasmissione https://archive.org/details/4-faeti-prima-parte-lvme

Articolo precedenteBudrio: 13 posti che meritano
Articolo successivoAddio a Gigi Proietti, oggi avrebbe compiuto 80 anni