scene di rivolta popolare da Dossier Tav. Una questione democratica di Claudio Calia

Domenica 8 novembre, in “Fumetti a Sinistra: un mondo dentro al balloon” a cura di Morena Moretti ed Alfredo Pasquali, in onda alle ore 16, seconda parte dell’intervento di Antonio Faeti al Club del Jazz di Urbino: un’antica battaglia da cui c’è ancora molto da imparare

Concludiamo la vera e propria lezione che il professor Faeti ci ha regalato nell’iniziativa organizzata dal Comitato Ricerche Associazione Pionieri ad Urbino: Si riconferma come una lotta per l’educazione dei più giovani non possa essere scissa da una forte identificazione con gli ideali antifascisti della resistenza.

A seguire Rachele Copparoni intervista Claudio Calia, autore della graphic novel Dossier Tav. Una questione democratica, un’inchiesta illustrata sui progetti, i costi, i benefici e gli interessi in gioco della linea ferroviaria per i treni ad Altà Velocità Torino-Lione: un esame critico sulle valutazioni economiche, etiche, ecologiche e politiche di un’opera che ha suscitato – e continua a suscitare – una poderosa mobilitazione popolare. Scrive Zerocalcare nella sua prefazione al libro: “…Claudio racconta una storia lunga, espone motivazioni, snocciola dati con sincerità e trasparenza, dando voce a entrambi gli schieramenti. E non lo fa per mezzo della propaganda becera, quella che pure da ambo le parti è stata messa in campo negli anni. Io stesso probabilmente ci sarei cascato: citare i giornalisti più ridicoli o assoldati, i discorsi più belligeranti e irragionevoli di chi parla tanto di legalità e dialogo, insomma mostrare gli aspetti più grotteschi e contraddittori del fronte Sì Tav.

Ascolta la trasmissione https://archive.org/details/5-faeti-seconda-parte-calia-no-tav-rachele