Mentre il mondo del pop e del rock si mobilita con concerti di solidarietà, aspettando l’evento bolognese del 25 giugno con Morandi, i Nomadi, Guccini ed altri, anche l’unverso della musica classica si mobilita a fianco di chi soffre dentro le tende dei terremotati. Mercoledì scorso un Concerto Straordinario del Coro del Teatro Comunale di Bologna per le popolazioni colpite dal sisma.

Mercoledì 13 giugno il Coro del Teatro Comunale, diretto dal Maestro Lorenzo Fratini, si è esibito in un concerto straordinario dedicato alla popolazione dell’Emilia-Romagna, duramente colpita dalle recenti scosse di terremoto.

Il concerto è stato realizzato grazie alla volontà di tutti gli artisti del Coro che, con il sostegno della Direzione del Teatro, hanno offerto gratuitamente la loro opera fuori dal normale orario di lavoro.

Il programma ha presentato Ein deutsches Requiem Op. 45 di Johannes Brahms, nella versione per Coro e pianoforte a quattro mani dell’Autore.

Il Coro sha visto l’accompagnamento di Mario Benotto e Cristina Giardini al pianoforte.

Ascolta l’intervista di Daniela Tripputi al direttore del Coro Lortenzo Fratini

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61