Nikolaj, Wakaba, Lavanda, Anita, Murray e Dom. Sono loro i sei protagonisti di “Neon Brothers” di Alice Berti, graphic novel d’esordio della giovane fumettista vicentina edita da Bao Publishing.

Fumetto, la storia di Neon Brothers

Alice Berti ci racconta la difficoltà di sognare dei giovani della generazione “Z” ambientando il suo romanzo grafico a Londra, in una Gran Bretagna post-Brexit apparentemente normale ma tristemente distopica. La società è infatti divisa in due parti: se lavori per una delle principali corporazioni puoi avere una vita normale, dignitosa, borghese, ma se esci dal seminato la tua sola speranza è di formare una banda e sfidarti per le strade con altri disperati come te, a beneficio degli ascolti della potentissima Federazione, un’entità che lucra sulle sfide tra i reietti della società.

I giovani protagonisti di questa storia decidono così di unirsi in una banda, per cercare di conquistare un futuro meno incerto, ma soprattutto per costruire una nuova famiglia fondata sul legame dell’amicizia profonda. Il destino per loro percorrerà comunque una strada difficile, ma in questo modo non resteranno mai soli.

Con un tratto ben caratterizzato, sia nello stile che nella presentazione caratteriale dei personaggi, Alice Berti racconta un contesto in cui regna il cinismo più assoluto e le inquietudini di una generazione senza certezza, ma la speranza in un futuro migliore risiede sempre nel valore dell’amicizia.

ASCOLTA L’INTERVISTA AD ALICE BERTI:

Rachele Copparoni