Radio Città Fujiko»Notizie

Yo-Gaza e Acrobati-Gaza, due progetti per la Palestina.

Domenica 13 marzo la presentazione dei progetti e il pranzo di autofinanziamento al Vag61.


di redazione
Categorie: Movimento
gaza.jpg

Un collettivo di studenti ed insegnanti di yoga e arti circensi hanno messo a punto due progetti, Yo-Gaza e Acrobati-Gaza per portare sport, cultura e solidarietà al popolo palestinese della Striscia. L'iniziativa che porterà il gruppo a partire per Gaza sabato 19 marzo, verrà presentata nella giornata di autofinanziamento di domenica 13 marzo.

Il centro italiano di scambi culturali Vik, intitolato a Vittorio Arrigoni, che ha sede a Gaza City organizza da tempo dei festival di sport e cultura all'interno della striscia per promuovere la diffusione dei saperi e gli scambi umani e culturali fra italiani e palestinesi, cercando quando possibile di portare in Italia atleti Gazawi e a Gaza atleti e insegnanti Italiani.
“Per noi - spiega ai nostri microfoni Isabella Urru - è un pretesto per condividere i saperi ma allo stesso tempo è un'opportunità per venire in contatto con il popolo palestinese. Lo sport, come ad esempio lo yoga, diventa un pretesto per promuovere questa mobilità. Il nostro compito è quello di dare continuità al progetto per tornare nei mesi prossimi con altri gruppi”.

Sarà un'esperienza indimenticabile per la condivisione culturale che si svilupperà nell'incontro con il popolo palestinese. “Quello che mi aspetto è adrenalina ed emozione. Penso che la parte più bella sia proprio lo scambio con il popolo palestinese. E' un'esperienza che con un pretesto o un altro dovrebbero poter fare tutti”, si auspica Urru.
Grazie al progetto verranno costruite le strutture che servono per gli allenamenti e acquistati i materiali che occorrono per allenarsi, in modo da lasciare delle piccole infrastrutture affinchè chi vuole possa continuare a praticare.

Per finanziare la partenza, il 13 marzo 2016 ci sarà una domenicata benefit presso Vag61, che inizierà alle 11,30 con una lezione di yoga, per proseguire poi con un pranzo vegan, a cui seguirà un concerto degli Insolito Groove e un dibattito sulla Palestina e Gaza, con l'intervento di alcuni membri dell'ultima carovana di dicembre per il festival dello sport. A fine serata ci sarà il concerto dei Mama Afrika.

Alessia Caizzone


Ascolta l'intervista a Isabella Urru

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]