Radio Città Fujiko»Notizie

"Vogliamo tutto", le associazioni Lgbt chiamano alla mobilitazione

Sabato 27 febbraio biciclettata per i diritti da Atlantide al Cassero di Porta Saragozza.


di Andrea Perolino
Categorie: Movimento, Glbtq
10268644_798793256921266_5478042415930835453_n.jpg

Dopo il sit in davanti al Senato, nel giorno in cui è stata votata la fiducia al maxiemendamento che ha riscritto la legge Cirinnà sulle unioni civili, i movimenti Lgbt tornano a mobilitarsi per chiedere piena uguaglianza e #moltopiùdicirinnà: domani, sabato 27 febbraio, biciclettata con partenza da Atlantide e presidio al Cassero di Porta Saragozza.

"No agli scambi politici sui nostri corpi e sulle nostre vite": parole che spazzano il campo dai dubbi, qualora ce ne fossero, sullo stato d'animo con cui le associazioni Lgbt hanno accolto l'approvazione, con voto di fiducia, della legge Cirinnà sulle unioni civili, frutto dell'ennesimo accordo al ribasso tra Pd e Ncd. Sono le parole d'ordine con cui il movimento Lgbt chiama alla mobilitazione per la giornata di domani, sabato 27 febbraio, attraverso una biciclettata che dall'ex sede di Atlantide (Porta S. Stefano) arriverà fino alla storica sede del Cassero di Porta Saragozza.

"Vogliamo tutto" è il titolo scelto per la manifestazione: "Di ritorno dal sit in davanti al Senato, ci ritroviamo con ancora più rabbia, determinazione e orgoglio di prima, e con ancora maggiore consapevolezza dell'importanza delle nostre lotte, che non sono solo "nostre", perché noi vogliamo #moltopiùdicirinnà", si legge sulla pagina facebook dell'evento. Una richiesta che la comunità lgbt avanzava già in riferimento al ddl Cirinnà, e che ora si fa ancora più forte dopo l'approvazione del maxiemendamento che ha stralciato stepchild adoption e obbligo di fedeltà.

"Una legge che rigettiamo in blocco, della quale salviamo solo il divorzio lampo e la fine della fedeltà obbligatoria: la applicheremo subito, ponendo fine alla fedeltà di gran parte del movimento lgbt ai partiti sedicenti amici". Una legge, si legge ancora, "frutto di scambi politici sui nostri corpi, utile quasi solo a sancire l'asse Renzi-Alfano-Verdini".

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]