Radio Città Fujiko»Notizie

Vertenza Tper, terza settimana di sciopero

Lavoratori della sosta ancora in sciopero nelle giornate di domani, sabato e lunedì.


di redazione
Categorie: Lavoro
21042ec040.jpg

Per la terza settimana i lavoratori della sosta di Bologna scioperano e protestano. Domani e sabato incroceranno le braccia per le ultime tre ore del turno e lunedì 14 luglio per tutto il giorno.

Ancora fermi i lavoratori della sosta di Bologna, che per la terza settimana scioperano contro la mala-organizzazione del servizio e per difendere i diritti conquistati in anni di vertenze. Nelle giornate di venerdì e sabato i lavoratori incroceranno le braccia per le ultime tre ore del turno, mentre lunedì 14 per tutta la giornata. "Le problematiche sono rimaste sul tavolo e non sono state risolte - fa sapere Alessandra Cuozzo di Usb -  c'è stato un continuo ribaltare il problema sul fatto che i lavoratori non volessero trovare un accordo".

Come spiegano le sigle sindacali (Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal, Ugl trasporti e Usb) le ragioni della protesta derivano dal fatto che ad oggi i lavoratori non hanno ancora saputo nulla sull'organizzazione degli sportelli, e scioperano inoltre per tutelare l'utenza visto che i primi sportelli saranno per il rilascio di contrassegni per invalidi, ma gli operatori, segnalano i sindacati, "sono certi di non poter dare un servizio all'altezza di quanto richiesto data la delicatezza del servizio e data la formazione avuta".

"Lo sciopero di lunedì è incentrato sulla questione dell'ufficio contrassegni - conferma Cuozzo - l'azienda ha annunciato che avrebbe aperto uno sportello nei locali di San Donato, dove è stato trasferito una parte del personale Atc. Secondo noi non ci sono ancora le condizioni per aprire lo sportello, dal momento che i lavoratori sono pochi e la formazione non è stata sufficiente". E poi torna la denuncia, già sollevata con un presidio in piazza Maggiore, per gli accertatori della sosta in servizio la notte: "la questione del servizio notturno afferisce l'ordine pubblico e non le loro mansioni - sottolinea la sindacalista - e va risolto discutendone a un tavolo, presentando un progetto e cercando di capire i ruoli di tutte le parti".

Ma ad incrociare le braccia, nella terza settimana di lotta, saranno tutti i lavoratori della sosta, perché "il problema di questo tipo di gestione del personale riguarda tutti i lavoratori, così come la pesantezza nella gestione di questa vertenza, in quanto l'azienda ha messo in atto una serie di azioni che non fanno stare tranquillo il personale. Per questo - conclude Cuozzo - la vertenza continua, e ci sarà presto un presidio dei lavoratori per manifestare le perplessità e chiedere un incontro".


Ascolta l'intervista a Alessandra Cuozzo

Ora in onda

Musica, informazione e rubriche all'ora di pranzo in compagnia di Mingo dj.

Palinsesto

Lunedì | Martedì | Mercoledì | Giovedì | Venerdì | Sabato | Domenica

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]