Radio Città Fujiko»Notizie

Ventimiglia, una chiesa protegge 200 migranti dalla polizia

La reazione all'operazione poliziesca nella cittadina al confine con la Francia.


di redazione
Categorie: Migranti
VentimigliaOggi2.jpg

Per metterli al riparo dai rastrellamenti della polizia, cominciati questa mattina all'alba a Ventimiglia, un parroco ha aperto la chiesa a circa 200 migranti. "Li terrò qui finché ce ne sarà bisogno". Intanto i treni arrivano alla stazione della cittadina di confine senza migranti. I No Borders: "Rastrellamenti anche a Genova".

I rastrellamenti delle forze dell'ordine a Ventimiglia, cominciati all'alba di questa mattina dopo l'ordinanza di sgombero del sindaco Enrico Ioculano (Pd) e il suo appello al Ministero dell'Interno, incontrano la resistenza di attivisti No Borders e di una parrocchia.
Seguendo l'invito arrivato ieri sera dal vescovo di Ventimiglia, Antonio Suetta, padre Francesco Marcoaldi ha aperto le porte del salone sotto la chiesa di San Nicola, dando protezione e asilo a circa 200 migranti.

Il vescovo Suetta, titolare della diocesi di Sanremo-Ventimiglia, conferma che si sta attivando per concedere gli spazi del seminario di Bordighera per accogliere una tendopoli destinata ai migranti.
Il parroco, intanto, ha fatto sapere di voler dare protezione ai migranti "finché ce ne sarà bisogno" e che ai pasti provvederà la Caritas.

Nel frattempo i No Borders descrivono una città svuotata completamente da migranti, con forze dell'ordine che stazionano direttamente sui binari della stazione in attesa di eventuali arrivi. "Voci ci dicono che per riempire i due voli pronti a Genova - riferisce un'attivista No Borders - stanno rastrellando anche migranti nel capoluogo di regione. In effetti i treni che arrivano segnano 10 minuti di ritardo e non c'è un solo migrante a bordo".


Ascolta la corrispondenza di un'attivista No Borders

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]