Radio Città Fujiko»Notizie

Un (secondo) calcio all’omofobia

La seconda edizione del torneo di calcio contro l’omofobia torna a Bologna.


di redazione
Categorie: Glbtq
20130523_121504.jpg

È più di un semplice torneo di calcio, è un torneo che ha un grande significato: lottare contro l’omofobia e cercare di sensibilizzare la società nei confronti di un gruppo di persone discriminate, quelle lgbt.

Fresco della vicenda di omofobia che ha coinvolto anche il giocatore rossoblù Alessandro Diamanti, il mondo del calcio tenta di dare "un calcio all'omofobia". Il torneo di calcio a 5 maschile e femminile fa parte di una serie di eventi organizzati nell’ambito della Giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia festeggiata il 17 maggio ed è organizzato dall’Associazione Bugs Bologna Sport con l’obiettivo di far incontrare le persone perché sostengono che con l’incontro che si possano superare le difficoltà.

"Il calcio sembra uno sport machista, ma in realtà sono tantissimi i giocatori omosessuali", osserva Paolo Zagatti, presidente della Bugs. E fa un esempio per spiegare l’importanza dell’incontro. "Nel corso di un torneo di calcio, una squadra ne ha apostrofata un'altra definendola 'una squadra di ricchioni', ma alla fine della partita, i giocatori sono andati a complimentarsi, dicendo che sono una bella squadra".
Il sostegno al mondo lgbt e il contrasto all'omofobia iniziano ad aumentare piano piano. Testimonianza ne sono le 12 squadre iscritte alla seconda edizione, composte da persone omosessuali e non.

Il calcio è un campo aperto alle discriminazioni di tutti i tipi, ci vuole un coraggio ancora più grande per affrontare questo "mondo arettrato", come lo descrive Marco Pondrelli, assessore allo Sport della Provincia di Bologna. Per l'assessore lo sport è invece un momento di conoscenza e integrazione, dunque potrebbe e dovrebbe aiutare a superare i pregiudizi.

Il torneo di calcio è l’ultimo di una serie di eventi iniziati il 19 maggio. Gli incontri avranno inizio sabato 25 maggio presso il Centro Sportivo Torreverde di Castel Maggiore (BO). Il programma prevede il ritrovo presso il centro sportivo alle ore 12, dopo la lunga giornata di incontri i premi verranno consegnati alle 19. Seguiranno cena e Bugs League Party.

Orkide Izci


Ascolta l'intervista a Paolo Zagatti

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]