Radio Città Fujiko»Notizie

Ttip, voto rinviato: "è una grande vittoria"

Voto e discussione rinviati all'Europarlamento. Esultano i No Ttip


di Alessandro Albana
14202023571_e9181481d6_k.jpg

Rinviato il voto del Parlamento Europeo sul Ttip. Strasburgo si sarebbe dovuta pronunciare questa mattina sul trattato di liberalizzazione del commercio transatlantico. Il Ttip aveva ricevuto più di 200 emendamenti, e nella serata di ieri il presidente Schulz ha deciso di rinviarlo alla Commissione Commercio Internazionale. Oggi, con appena due voti di scarto, il Parlamento si è espresso in favore del rinvio del dibattito. Per Stop Ttip Italia "è un grande risultato".

Nulla di fatto sull'approvazione del Ttip, il trattato di liberalizzazione del commercio transatlantico su cui l'Europarlamento si sarebbe dovuto esprimere questa mattina. Nella serata di ieri il presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz si era appellato all'articolo 175 del regolamento interno e aveva rispedito il testo, che ha ricevuto più di 200 emendamenti, alla Commissione Commercio Internazionale. "Il presidente dell'Europarlamento - commenta Monica Di Sisto della campagna Stop Ttip Italia - ha avuto paura dei franchi tiratori e del dissenso interno al gruppo socialdemocratico.

A essere rinviata, questa mattina, è stata invece la discussione sul trattato. "Il fronte socialdoemocratico e popolare si è spaccato sotto le pressioni delle mobilitazioni delle campagne Stop Ttip", continua Di Sisto, che spiega come quello di stammatina "è stasto chiaramente un colpo di mano, i socialdemocratici, i popolari, e tutti quelli che appoggiano il trattato, hanno avuto paura di contarsi".Il rinvio del dibattito in sessione plenaria è passato per soli due voti di scarto: 183 i favorevoli, 181 i contrari, 37 gli astenuti. "I socialdemocratici italiani, che sono quelli che in questi mesi hanno difeso più fortemente il trattato transatlantico, sono rimasti in pochi [a sostenere convintamente il Ttip]", spiega ancora Di Sisto, che rivela come pure "il presidente del gruppo socialdemocratico, l'italianissimo Pittella, si è astenuto". Per Stop Ttip, sul sostegno alla partnership transatlantica "è evidente che quel fronte compatto che qualcuno invocava non c'è più".

Le campagne Ttip si sono in questi due anni allargate e hanno incassato il sostegno, tra gli altri, dei premi Nobel per l'economia Jospeph Stiglitz e Paul Krugman. "Quello che registriamo - sostiene Di Sisto - è che le pressioni impoprtanti di queste settimane, spaventano gli europarlamentari. Le democrazie europee sembrano non pronte per un trattato così impegnativo".

Tutto rinviato, dunque. "Il 13 luglio c'è il nuovo round di negoziati tra Ue e Stati Uniti. Già guardiamo a quella data, e anche a settembre, che sembra il momento più prevedibile perchè la relazione torni al Parlamento Europeo. Non si facessero illusioni, non li lasceremo soli".


Ascolta l'intervista a Monica Di Sisto

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]