Radio Città Fujiko»Musica

Tre Allegri Ragazzi Morti incontrano Pasolini

Disegni, musica e parole in uno spettacolo su Pasolini dei Tre Allegri Ragazzi Morti


di Chiara Cantagalli
manifesto-web.jpg

In occasione del quarantennale dalla scomparsa del poeta, i Tre Allegri Ragazzi Morti ripropongono in due date esclusive il loro spettacolo "Pasolini, l'incontro", il 1° ottobre alle ore 21.30 al Teatro Antoniano di Bologna, città natale di Pasolini e il 3 ottobre a Casarsa, paese dove il poeta è cresciuto e ha vissuto l'infanzia, presso il Teatro Pasolini.

La performance, presentata in anteprima a Bologna nel 2011, in occasione del festival BilBolBul , viene riproposta dal trio pordenonese, da sempre legato alla figura del poeta conterraneo, in occasione del qarantennale della morte di Pier Paolo Pasolini avvenuta il 2 novembre del 1975.

Lo spettacolo s'ispira a un racconto a fumetti di Davide Toffolo , voce e chitarra dei TARM , dal titolo "Pasolini" pubblicato da Coconino Press in Italia.

La storia immaginata da Davide è un viaggio nella contemporaneità all'inseguimento di un mitomane convinto di essere Pasolini. In scena Toffolo realizzerà una narrazione attraverso la realizzazione di immagini, con pennelli e colori, che verranno proiettate su schermo.

Ai nostri microfoni, Enrico Molteni bassista dei TARM, ha parlato del forte legame che da sempre unisce il trio al Poeta che visse a Casarsa, paese natio della madre, l'infanzia e la prima adoloescenza e che al territorio e all'idioma friulano rimase sempre molto legato. E I Tre Allegri non sono stati immuni a questa "presenza" avendo, come ricorda Enrico, vissuto in una casa a Valdasone, comune vicino a quello di Casarsa, e subito così una fascinazione dell'autore in modo particolare, data anche dalla vicinanza al cimitero dove il poeta è sepolto.

Ed ecco quindi l'omaggio, con i disegni dal vivo del fumettista, cantante e musicista Davide, accompagnati da esecuzioni musicali degli altri due Allegri: brani tratti dai loro album e un brano di Modugno "Che cosa sono le nuvole" di cui Pasolini scrisse il testo.

Spinta in loop psichedelici, la musica si unirà alle parole, con la trasmissione di  registrazioni audio della voce di Pasolini che irrompe nel tappeto sonoro per condurre gli spettatori in un viaggio in cui musica, segni e parole si mescolano.

Un tributo originale, che spingerà a una riflessione sull'attualità del pensiero pasoliniano perchè "un autore, quando è disinteressato e appassionato è sempre una contestazione vivente".

Il concerto è organizzato dal Covo Club  in collaborazione con il Comune di Bologna/Bologna Cultura.


Riascolta l'intervista a Enrico Molteni, bassista dei tre Allegri ragazzi Morti, ai nostri microfoni

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]