Radio Città Fujiko»Notizie

Inchiesta Grandi Opere, WuMing1: "Corruzione implicita nel sistema"

Il commento dello scrittore all'inchiesta per corruzione sul Tav Mi-Ge.


di Alessandro Canella
Categorie: Movimento, Giustizia
13ee158debc614d350f13f19b9f0ade9--U170267257161YPH-440x406.jpg

21 persone sono finite agli arresti per un'inchiesta per corruzione sui subappalti per la linea Tav Milano-Genova e per altre grandi opere. Wu Ming 1, autore di "Un viaggio che non promettiamo breve - 25 anni di lotte No Tav in Val di Susa", commenta: "Il rapporto tra grandi opere e corruzione è strutturale". L'autore presenterà il suo libro in esclusiva su Radio Città Fujiko lunedì 31 ottobre alle 8.00.

Sono 21 gli arresti in tutta Italia per gli appalti truccati legati alla realizzazione di grandi opere. Le accuse vanno dalla corruzione alla tentata estorsione in relazione ai lavori per la tratta ferroviaria ad alta velocità tra Milano e Genova, per una parte dell’autostrada Salerno-Reggio Calabria e del sistema di trasporto pubblico People Mover a Pisa. Gli arresti, frutto di due inchieste distinte dei carabinieri e della guardia di finanza, sono stati effettuati in Lazio, Lombardia, Piemonte, Liguria, Toscana, Abruzzo, Umbria e Calabria.

La notizia non sorprende lo scrittore Wu Ming 1, autore del romanzo-inchiesta "Un viaggio che non promettiamo breve - 25 anni di lotte No Tav in Val di Susa ", in uscita il 31 ottobre. "Anche nei cantieri del Tav Torino-Lione ci sono cose come minimo ambigue sull'affidamento dei lavori ad aziende collegate alle 'ndrine della criminalità organizzata - osserva ai nostri microfoni - Il punto è che il rapporto tra grandi opere e corruzione non è occasionale, ma è sistemico, strutturale. Sta nell'architettura degli appalti e nelle leggi fatte per 'semplificare gli iter' delle grandi opere".

Oltre ai casi come il Tav, lo scrittore cita esempi come Expo o il Mose e la bufera che ha investito il Consorzio Venezia Nuova e ricorda che è stata decapitata la struttura del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, che in seguito al "caso Incalza" ha portato alle dimissione dell'allora ministro Maurizio Lupi.
"Se si uniscono tutti i puntini numerati di queste inchieste - continua - è difficile trovare una grande opera pubblica in Italia che non presenti queste domande". Il problema, semmai, è che nell'opinione pubblica non si sedimenta questa consapevolezza, poiché i media danno titoli su queste inchieste che sembrano fulmini a ciel sereno, ma non vogliono o non riescono a segnalare legame tra grandi opere e corruzione.

Wu Ming 1 presenterà il suo libro sulle nostre frequenze in esclusiva radiofonica bolognese alle 8.00 di lunedì 31 ottobre, giorno dell'uscita in libreria dell'opera.
Per ascoltarlo è possibile collegarsi sui 103.1 fm a Bologna e provincia o in streaming sul sito radiocittafujiko.it o sulle app.


Ascolta le parole di Wu Ming 1

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]