Radio Città Fujiko»Notizie

"Stasera mi sposo", la sferzata del Cassero sui matrimoni gay

L'iniziativa organizzata dal Cassero per il 23 febbraio.


di Alessandro Canella
Categorie: Politica, Glbtq
matrimonio-gay.jpg

Un rito collettivo di matrimonio organizzato per il 23 febbraio. Scoppia la polemica col Pd. Branà, presidente del Cassero: "L'opinione pubblica è pronta, è la politica ad essere arretrata".

Ci saranno le bomboniere, i bouquets, la torta e persino le foto degli sposi con i calici intrecciati. È "Stasera mi sposo", la festa organizzata dal Cassero per celebrare simbolicamente il matrimonio gay. "Un rito collettivo che gli omosessuali italiani non hanno mai vissuto - ricorda Vincenzo Branà, presidente dell'associazione gay - e che sembra proprio non vivranno nemmeno nella prossima legislatura".
La scelta della data (il giorno prima delle elezioni politiche) e il forte simbolismo su cui è incentrata l'iniziativa hanno già suscitato polemiche, in particolare col Partito Democratico.

Branà definisce "inutili lungaggini" le proposte progammatiche del partito di Bersani, che dice di ispirarsi al modello tedesco.
"I provvedimenti di Francia e Gran Bretagna - spiega il presidente del Cassero - raccontano un ripensamento su istituti giuridici che già esistevano, ma che sono stati ritenuti insufficienti".
No quindi a percorsi lenti e graduali, dal momento che l'opinione pubblica italiana è già pronta. Lo testimonia una ricerca dell'Eurispes sui temi etici, che rivela come anche su altri argomenti delicati, ad esempio l'eutanasia, la società italiana esprima posizioni più avanzate rispetto alla propria classe dirigente.

"Il problema semmai - sostiene Branà - è la servitù religiosa al Vaticano, che io apprezzo pur nel totale dissenso per la forza che riesce a mettere nel condizionare i politici". Una forza che probabilmente riuscirà a condizionare anche le scelte del prossimo governo e che non fa osare i partiti per evitare divisioni interne, come ha testimoniato il caso Binetti.
Nonostante ciò, gli omosessuali di Bologna il prossimo 23 febbraio proveranno, almeno per una sera, l'emozione che si prova a sposarsi.


Ascolta l'intervista a Vincenzo Branà

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]