Radio Città Fujiko»Notizie

Spagna, effetto Brexit: alle elezioni vince la paura

Il risultato delle elezioni politiche spagnole vede la vittoria del Ppe.


di Alessandro Canella
Categorie: Esteri
spagna-elezioni-2015-mariano-rajoy-pp.jpg
Mariano Rajoy, leader del Ppe

Alle elezioni politiche spagnole vincono i Popolari, ma senza maggioranza. I socialisti tengono e Podemos non sfonda, nonostante le previsioni. Il voto, due giorni dopo il risultato del referendum britannico che ha sancito la Brexit, è stato condizionato dalla paura e gli spagnoli hanno fatto una scelta conservatrice. Ora è probabile un governo di "larghe intese".

Un magro 33%, ma comunque sufficiente per giungere alla prima posizione, consegna al Ppe la vittoria alle elezioni politiche spagnole. Con i 137 seggi guadagnati, però, i popolari non avranno comunque i numeri per governare ed ecco ripresentarsi, con alcune varianti, la situazione uscita dalle urne lo scorso 20 dicembre.
Ad arrivare secondo, con il 22,7% e 85 seggi, è il Psoe, il partito dei socialisti spagnoli che, dopo un forte arresto nella precedente tornata elettorale, in questa occasione ha tenuto.

La delusione più grande, su stessa ammissione di Pablo Iglesias, è quella di Podemos che, in coalizione con Izquierda Unida ha comunque raggiunto 21,1% dei consensi, ma non ha trionfato come indicavano tutte le previsioni.
Lo scenario più probabile, ora, è quello che vede un'alleanza tra popolari e socialisti per formare una versione spagnola del governo di "larghe intese", sulla scia di quello italiano.

"Nonostante gli scandali che hanno investito il Ppe, il partito è addirittura cresciuto - osserva ai nostri microfoni il giornalista Giacomo Russo Spena, co-autore del libro 'Podemos. La sinistra spagnola oltre la sinistra' - Per cui questa è senza dubbio una vittoria di Mariano Rajoy".
Ad averla prodotta, però, ha giocato un ruolo rilevante anche la Brexit. "Molti elettori spagnoli - osserva Russo Spena - hanno voluto dare un voto di stabilità contro un salto nel buio. Hanno votato conservatore e la Brexit ha procurato paura".

Il risultato delle elezioni spagnole, inoltre, ha già provocato un forte dibattito interno a Podemos, in particolare per l'alleanza con Izquierda Unida che non ha prodotto nemmeno la somma dei voti ottenuti dalle due forze politiche alle elezioni del 20 dicembre scorso.
"Alcuni elettori di Podemos, quelli più conservatori, non hanno gradito l'alleanza con Izquierda Unida e viceversa - sostiene il giornalista - Fallisce così l'obiettivo di superare i socialisti e proporre un governo delle sinistre simile all'esperienza portoghese".


Ascolta l'intervista a Giacomo Russo Spena

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]