Radio Città Fujiko»Notizie

Cuperlo:"Sia secolo della rivoluzione della dignità"

Gianni Cuperlo oggi a Bologna


di Francesco Ditaranto
Categorie: Politica
cuperlo.jpg

Visita, questa mattina, del candidato alla segreteria del Partito Democratico, Gianni Cuperlo. "Un partito diverso, un paese diverso" dice il candidato Cuperlo.

Dal caso rimborsi al competitor Renzi, dalle unioni omosessuali sino alla decadenza di Silvio Berlusconi, Gianni Cuperlo, candidato alla segreteria del  Partito Democratico, nella sua tappa bolognese, racconta il partito che vorrebbe, incassando anche l'appoggio dell'appena rieletto alla segreteria provinciale PD, Raffaele Donini.

"Il voto palese sulla decadenza di Berlusconi -afferma Cuperlo- è un elemento di trasparenza oggettivo, perchè essendo palese non ci potranno essere dinamiche non pubbliche. Detto questo ritengo sia legittimo avere opinioni differenti sul piano procedurale. Alla fine da parte mia, c'è soltanto la presa d'atto e il rispetto della decisione della giunta. Siamo di fronte a un cittadino condannato con sentenza definitiva, in qualunque paese d'Europa, un politico si sarebbe dimesso per molto meno."

"Mi auguro che la decadenza di Berlusconi, non sia anche la decadenza del governo -afferma il candidato, sollecitato sull'argomento- perchè al primo posto si deve mettere il bene del paese, e perchè già il 2 ottobre il tentativo di spallata al governo è fallito."

"Io non faccio la campagna elettorale sugli altri candidati" conclude Cuperlo,  che però, non manca di sottolineare le differenze con Renzi.


Ascolta l'intervista a Gianni Cuperlo
Tags: Pd

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]