Radio Città Fujiko»Notizie

San Pietro, il "fronte laico" risponde agli anti-gender

Giovedì 15 giugno una manifestazione dopo le intimidazione di fondamentalisti e fascisti.


di Alessandro Canella
Categorie: Istruzione, Glbtq, Donne
84UXSWSO4612-kr3B-U10601322677574VsD-700x394%40LaStampa.it.jpg

"A scuola di democrazia, libertà e uguaglianza" è il titolo della manifestazione che una vasta rete laica e costituzionale ha organizzato per il 15 giugno a San Pietro in Casale, dopo gli attacchi di neofascisti e fondamentalisti anti-gender alla scuola "Rodari". L'intervista a Samanta Picciaiola dell'associazione Falling Book.

Dall'Anpi alla Casa del Popolo di Ponticelli, dall'Arci ai Cobas Scuola, passando per Scuola e Costituzione, Genitori Rilassati e Libera. È ampio il "fronte laico e costituzionale" che ha organizzato una risposta alle intimidazioni subite dalle insegnanti della scuola primaria "Rodari" di San Pietro in Casale. Il 2 giugno scorso Forza Nuova ha affisso uno striscione sui cancelli dell'istituto contro i progetti di educazione alle differenze, ma l'episodio è solo l'ultimo di una serie che ha visto la scuola presa di mira dagli integralisti anti-gender.

Giovedì 15 giugno, dalle 17.30 in piazza dei Martiri a San Pietro in Casale, si terrà "A scuola di democrazia, libertà e uguaglianza", un'iniziativa per riflettere sulla scuola pubblica e rivendicare che le attività realizzate dalle insegnanti sono perfettamente in linea con la Costituzione.
Nel corso dell'iniziativa si avranno attività e letture per bambine e bambini, gli interventi di Bruno Moretto e Giovanni Cimbalo su Scuola Pubblica e Costituzione e quelli delle scrittrici per l'infanzia Beatrice Masella e Janna Carioli.

"Vogliamo che sia una festa della scuola pubblica - spiega ai nostri microfoni Samanta Picciaiola, insegnante e presidente dell'associazione culturale Falling Book - I progetti fatti alle scuole 'Rodari' sono tutti volti all'inclusione, ma lavorano sulle differenze, perché non può esserci inclusione senza il riconoscimento pieno di ogni forma di differenza".
La democrazia, la libertà e l'uguaglianza richiamate nel titolo dell'iniziative, dunque, sono principi costituzionali che la scuola deve realizzare concretamente.


Ascolta l'intervista a Samanta Picciaiola

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]