Il popolo di Sinistra Ecologia e Libertà dell’Emilia Romagna ha scelto di presentarsi insieme al Partito Democratico alle prossime elezioni regionali. La decisione dopo la consultazione di ieri sera. Il 65% ha chiesto di riproporre l’alleanza di centrosinistra. Contrario il 35%.

Le titubanze, le polemiche e le tensioni all’interno di Sinistra Ecologia e Libertà per le alleanze da stringere in vista delle elezioni regionali del prossimo 23 novembre sono state fugate: il popolo del partito vendoliano ha infatti scelto la collocazione elettorale.
Nella consultazione, che si è svolta ieri sera, il 65% ha manifestato la volontà di stringere un’alleanza col Partito Democratico e riproporre una coalizione di centrosinistra, mentre i contrari sono stati il 35%.

Ne dà notizia Elena Tagliani, coordinatrice regionale di Sel, che non nasconde la soddisfazione: “La scelta di stare nella coalizione di centro sinistra che, dopo i colloqui con tutte le forze politiche, avevamo individuato per le prossime elezioni regionali, è stata approvata dalla consultazione di ieri sera con il 65% di voti favorevoli e 35% contrari. Un risultato che ci dà il giusto spirito per iniziare con slancio questa campagna elettorale e che ci rafforza nella nostra idea di governo della regione”.