Radio Città Fujiko»Notizie

Regionali, Grillo scomunica Defranceschi

Precluse le candidature del M5S per gli indagati. Il capogruppo Defranceschi verso l'esclusione.


di redazione
Categorie: Politica
l43-andrea-defranceschi-140510170530_medium.jpg
Andrea Defranceschi

Sul blog di Beppe Grillo sono aperte le candidature online per le regionali in Calabria e Emilia Romagna. Tra i requisiti necessari per presentarsi "non essere inquisiti". Il capogruppo uscente del M5S Andrea Defranceschi andrebbe dunque verso l'esclusione, essendo indagato nell'inchiesta per le spese dei consiglieri regionali.

Sembra ormai ufficiale la scomunica per Andrea Defranceschi, capogruppo uscente in Regione del Movimento 5 Stelle. Gli attriti tra Defranceschi e il leader Beppe Grillo si erano già palesati nei mesi scorsi, dopo che l'esponente grillino era stato coinvolto nell'inchiesta sulle "spese pazze" in Emilia Romagna. Questa mattina, con un post sul suo blog, l'ex comico ha aperto la raccolta delle candidature per il Consiglio regionale. Ma una delle condizioni per potersi presentare è proprio "non essere inquisito". Entrando sul portale M5S e compilando il modulo per avanzare la propria candidatura, infatti, appare la schermata in cui l'aspirante eletto deve dichiarare alcuni requisiti, come non essere iscritto ad altro movimento o partito, avere al massimo un solo mandato alle spalle e il divieto di passare da una carica elettiva all'altra (anche dopo dimissioni). Inoltre, l'iscritto M5S "non dovrà aver riportato sentenze di condanna in sede penale, anche non definitive, né essere inquisito". In altre parole, Defranceschi non potrà essere il candidato del Movimento 5 Stelle per Viale Aldo Moro.

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]