Radio Città Fujiko»Notizie

Razzismo, succede "solo" da Mc Donald's

Minacce e intimidazioni nella struttura della nostra città


di redazione
Categorie: Lavoro
McDonalds.jpg

15 lavoratori denunciano alla Cgil di straordinari non retribuiti ma soprattutto minacce, intimidazioni e umiliazioni, compresi anche episodi di razzismo nei confronti dei lavoratori migranti.

Le telecamere tenevano d'occhio i lavoratori durante il turno di lavoro. E spesso il gestore di Bologna Family Restaurant Spa, franchising per la gestione del ristorante, avrebbe minacciato e umiliato i dipendenti. Questo a fronte di straordinari non pagati e, addirittura, di manacce ai lavoratori migranti, a cui si intimava l'accettazione altrimenti sarebbe stati "rempatriati".

Ecco la situazione dei lavoratori del Mc Donald's nella nostra Bologna. Per questo una quindicina degli assunti si sono rivolti alla Filcams-Cgil, sindacato dei lavoratori del commercio, per denunciare la situazione e dare vita a una vertenza.

Il sindacato si è attivato per dar vita alla mediazione ma non c'è stata la possibilità di parlare direttamente con i vertici aziendali di Bologna Family Restaurant. "Siamo riusciti soltanto a parlare con Ascom ma mai con il gestore incriminato" afferma ai nostri microfoni Gaia Stanzani, della Filcams-Cgil.


Ascolta l'intervista a Gaia Stanzani della Filcams Cgil

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]