Radio Città Fujiko»Notizie

Raisi:"Rappresentiamo l'anima laica del Centrodestra"

"E' una lista fatta di emiliano-romagnoli" commenta il finiano alla presentazione dei candidati Fli


di redazione
Categorie: Politica
n1667010563_162075_6188995.jpg

Presentata stamattina la lista di candidati alla Camera per Futuro e Libertà. Tutte le città della regione sono rappresentate. Raisi, secondo in lista dopo Gianfranco Fini, sottolinea il radicamento sul territorio dei candidati e la forte componente di rappresentanti della società civile.

Questa mattina, in un hotel del centro di Bologna, è stata presentata la lista di candidati alla Camera del partito fondato da Gianfranco Fini. "Nessun candidato catapultato da Roma, ma tutti fortemente radicati sul territorio" fa notare Enzo Raisi, secondo in lista dopo il capolista in tutte le circoscrizioni, Gianfranco Fini. Il riferimento, è evidente, riguarda la candidatura di Franco Carraro nelle liste al il Senato del Pdl. Più in generale, il finiano considera sottodimensionata l'eventuale rappresentanza di bolognesi nella futura Camera dei Deputati.

Per Raisi, Futuro e Libertà rappresenta l'anima laica del centrodestra, avamposto di legalità e meritocrazia. Il candidato finiano rivendica il coraggio della scelta di uscire, due anni fa, dal Pdl e dal governo, ricordando come gli ex-An del Pdl siano stati eliminati dalle liste del partito di Berlusconi. Ripercorrendo le vicende che portarono all'uscita dei finiani dal governo Berlusconi, Raisi, ha ricordato che furono il problema della legalità e la mancanza di provvedimenti per far fronte alla crisi a determinare lo strappo.

"Noi siamo favorevoli ai diritti delle coppie di fatto, senza distinzioni di sesso. Siamo l'unica società in Europa, nella quale non viene riconosciuto alcun diritto: questo è inconcepibile" ha affermato Raisi.

"Il primo grande provvedimento da prendere è rilanciare il sistema manifatturiero. Le tasse sul patrimonio immobiliare e le rendite finanziarie sono una cosa giusta, quelle sui redditi da lavoro e da impresa sono sbagliate" continua il candidato Fli.

"Non voterò mai" ha concluso Raisi, "un governo con Pd e Vendola".

Tra i candidati in lista, Edda Negri Mussolini, ex prima cittadina  di Gemmano, nel riminese. La candidata, figlia dell'ultimogenita di Benito Mussolini, rivendicando la scelta di recuperare il cognome materno, ha affermato di aver preso questa decisione per richiamarsi alla specchiata onestà dell'antenato. "Mio nonno viveva soltanto con i soldi percepiti grazie alla sua attività di giornalista. Oggi i politici hanno a disposizione soldi e case" ha sottolineato la candidata del partito di Gianfranco Fini.

Francesco Ditaranto


Ascolta l'intervista a Enzo Raisi.

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]