Radio Città Fujiko»Notizie

L'appello dei precari: "La Regione non ci lasci a casa"

34 lavoratori a tempo determinato rischiano di non vedersi rinnovato il contratto.


di redazione
Categorie: Lavoro
regione13.jpg

Il 31 dicembre scadranno i contratti per molti lavoratori a tempo determinato della Regione Emilia Romagna e 34 rischiano di non essere rinnovati. A viale Aldo Moro è partita una raccolta di firme. Chiesti un incontro urgente con Bonaccini, l'assunzione attraverso lo scorrimento della graduatoria e la stabilizzazione di quanti già lavorano da anni.

Persone che lavorano da 36 mesi - o anche più in Regione - che a dicembre rischiano di perdere il posto di lavoro. A fine anno, infatti, scadono i contratti a tempo determinato dei dipendenti regionali e molti di questi, circa 34, rischiano di non vederseli rinnovati.
La denuncia arriva da Sgb, il sindacato di base che ha già promosso una raccolta di firme tra i dipendenti di viale Aldo Moro e che chiede un incontro urgente con il presidente Bonaccini.

Sono più di 200 le persone che, solo nella categoria C, hanno contratti precari. Tutto ciò nonostante ci sia un bisogno di personale che l'arrivo dei lavoratori delle ex Province non ha assolto.
"Lavoriamo da almeno tre anni nell'ente - spiega ai nostri microfoni Michele Terra - abbiamo maturato esperienza e professionalità che rischiano di essere dispersi. In più, non siamo nemmeno tanto giovani: le età vanno dai 30 ai 45 anni e, nel mercato del lavoro odierno, non è nemmeno facile trovare un'altra occupazione".

Oltre ad essere presidente della Regione, Bonaccini dirige anche la Conferenza Stato-Regioni ed è membro della segreteria nazionale del Pd. Cariche che, per i precari della Regione, gli danno tutto il potere di imprimere un'accelerata al dibattito sullo sblocco del turnover nel pubblico impiego.
Al presidente dell'Emilia Romagna, inoltre, i precari chiedono - oltre al rinnovo del contratto - l'assunzione in ruolo seguendo le graduatorie formatesi all'ultimo concorso e fino ad esaurimento delle stesse.


Ascolta l'intervista a Michele Terra

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]