Radio Città Fujiko»Notizie

Pericolosi occupanti da sfrattare

Il blitz al Quartiere San Donato contro lo sfratto di due anziani.


di redazione
Categorie: Movimento, Casa
anziani-1.jpeg

Non accenna a placarsi la crisi abitativa che scuote Bologna. Questa mattina un blitz di Làbas e del Comitato Inquilini di via Gandusio nella sede del Quartiere San Donato riporta all'attenzione il problema degli sfratti e degli sgomberi che colpiscono anche persone anziane.

Con il blitz al Quartiere San Donato Làbas e il Comitato Inquilini di via Gandusio hanno provato a ottenere un incontro con l'assessore ai Servizi Sociali Amelia Frascaroli per trovare una "soluzione abitativa degna" per due anziani sfrattati di recente. Si tratta del "signor Walter", un 70enne invalido, sfrattato due settimane dall'appartamento in cui risiedeva nel quartiere San Donato.
Anche nel secondo caso, denunciato dal comitato di via Gandusio, a rimanere senza tetto è un anziano.

Il signor Walter è invalido al 60%, l'altro anziano ha la pensione minima. Per entrambi si chiede di trovare una soluzione abitativa che rispetti la dignità degli interessati.
Secondo Làbas, che ha seguito il caso del signor Walter, anche durante lo sgombero di due settimane fa - per il quale è stata impiegata persino la celere - non sono accettabili le soluzioni fin qui proposte dall'assistente sociale. Tra queste c'è persino la possibilità che l'anziano venga mandato in una casa di cura, una volta uscito dall'ospedale dove è ricoverato in seguito ad un malore accusato durante lo sgombero.
A denunciarlo è Alessandro di Làbas, che ritiene che quelle proposte "Non sono soluzioni degne, hanno un grande costo dal punto di vista della spesa pubblica e prevedono che il signor Walter metta tutta la sua pensione".

Con gli stessi toni si esprime il Comitato Inquilini di via Gandusio, che si occupa di un altro sfratto, anche in questo caso di un anziano con difficoltà perchè percepisce la pensione minima. Steve del Comitato denuncia una realtà nella quale "Non danno alloggio perchè non ne hanno, ma in raltà ne hanno un'infinità. Come mai fanno queste cose se hanno decine di appartamenti sfitti? Cosa devono fare con questi appartamenti?". Il Comitato propone quindi l'assegnazione di un alloggio popolare all'anziano sfrattato in cambio di un piccolo contributo economico.

Continua dunque a produrre effetti devastanti la crisi abitativa che scuote Bologna e il Paese intero. Una crisi che si mostra essere assurda nel conteggio degli stabili sfitti e di quanti un tetto non ce l'hanno, nel quale i primi superano i secondi.

Alessandro Albana


Ascolta l'intervista ad Alessandro di Làbas e Steve del Comitato Inquilini di via Gandusio

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]